Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 803
RAGUSA - 23/04/2010
Attualità - Ragusa: dopo un’intera notte di lavoro

Ragusa: consiglio approva bilancio. Soddisfatto Ilardo

Per il capogruppo di Fi "E’ un Bilancio che, metaforicamente, ci è costato lacrime e sangue" Foto Corrierediragusa.it

E´ stato approvato lo strumento finanziario del Comune di Ragusa, dopo un´intera notte di lavoro dedicato punto per punto all´esame di numerosi emendamenti, circa 70 ad inizio dei lavori d´aula.

«Il Bilancio approvato da questa maggioranza - dichiara il Capogruppo di Forza Italia al Consiglio Comunale di Ragusa Fabrizio Ilardo (nella foto) – è un documento che viene fuori dal faticoso impegno che sia la Giunta Dipasquale sia i consiglieri di questa amministrazione hanno profuso a beneficio della città».

«E´ un Bilancio che, metaforicamente, ci è costato lacrime e sangue, perché – spiega Ilardo - continuiamo a soffrire della carenza dei finanziamenti che, anno dopo anno, arrivano sempre in misura minore dallo Stato e dalla Regione; per il quarto anno consecutivo abbiamo puntato all´eliminazione dell´effimero, riducendo sempre più i costi, andando a scovare nei vari capitoli le somme necessarie a garantire i servizi essenziali alla persona, mantenendo alta l´attenzione sulle necessità tangibili della città come la manutenzione delle strade o degli edifici pubblici come le scuole».

«Il senso di responsabilità che caratterizza l´Amministrazione di Ragusa, ha fatto sì che il Bilancio venisse approvato senza grandi modifiche alla proposta della Giunta dimostrando che – continua l´esponente del Popolo della Libertà – anche in assenza dei trasferimenti, si possono mantenere i servizi primari senza mettere mano alle tasche dei cittadini. Ad esempio abbiamo mantenuto invariata la Tarsu (una delle più basse in Sicilia) pur avendo stabilizzato il personale a 36 ore settimanali. Inoltre - conclude il consigliere - il Comune di Ragusa, diversamente da altri, si può vantare di non avere creditori, di pagare gli stipendi, di sostenere le manutenzioni degli edifici, delle strade e dell´illuminazione publlica, il tutto spendendo due milioni di euro in meno rispetto allo scorso anno».