Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1380
RAGUSA - 10/04/2010
Attualità - Ragusa: la pellicola è stata presentata in prima nazionale al cinema Duemila

Maruzzedda, il film sulla vita della beata Maria Schininà

Il lungometraggio di Sante Altizio è stato voluto per celebrare i cento anni della morte della beata ragusana

Maruzzedda è il film che narra la vita della beata Maria Schininà. E’ stato presentato in prima nazionale al cinema Duemila, che per l’occasione ha riaperto i battenti. Il film di Sante Altizio è stato voluto per celebrare i cento anni della morte della beata ragusana e inserisce la figura di Maria Schininà nel contesto della Ragusa di fine ‘800; la pellicola prende spunto da un episodio vero della vita di Maria Schininà; il rifiuto di sposare un ricco commerciante toscano e la decisione di Maria di intraprendere la via della povertà e della sofferenza.

Il film è stato ben accolto dalla suore del S. Cuore, istituzione religiosa fondata nel 1889 a Ragusa proprio da suor Maria Schininà, che emerge nel film come religiosa dedita alla carità ed al volontariato. Il film è stato girato in tre settimane a Ragusa con set in cattedrale, al castello di Donnafugata e nel centro barocco di Ibla. Suor Maria Schininà è interpretata da Olivia Spigarelli dello stabile di Catania; tra gli interpreti anche Marcello Perracchio nel ruolo dello zio di Maruzzedda. In tutto gli attori sono 40 e si snoda per 80 minuti. La produzione è costata 200mila euro: La pellicola sarà distribuita in dvd attraverso i circuiti dell’home cinema ed avrà anche un passaggio sul canale Sat 2000.