Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 758
RAGUSA - 02/04/2010
Attualità - Ragusa: "tregua armata" fino al 20 aprile sul conferimento dei rifiuti

Cava dei Modicani, consiglio approva ordine del giorno

Quasi all’unanimità con una sola astensione
Foto CorrierediRagusa.it

Approvato quasi all’unanimità con una sola astensione, l’ordine del giorno del consiglio comunale che si è tenuto questo pomeriggio, in via eccezionale, davanti la discarica di Cava dei Modicani a Ragusa (nella foto). Presenti alla civica assise alcune istituzioni dei comuni del comprensorio montano, oltre Ragusa anche Chiaramonte, Monterosso e Giarratana. L’ordine del giorno approvato questo pomeriggio prevede la revoca temporanea fino al 20 aprile dell’ordinanza sindacale che vieta l’accesso in discarica ai comuni non autorizzati. Dal 21, se le cose dovessero rimanere invariate, continueranno i presidi davanti Cava dei Modicani per impedire l’accesso a Scicli , Ispica ed ai Comuni del comprensorio ipparino.

Durante il consiglio comunale è emerso anche l’impegno dei sindaci di convocare con urgenza una seduta dell’Ato per chiedere le dimissione dell’attuale Cda perché, secondo le istituzioni presenti, è gravemente penalizzante l’atteggiamento tenuto in questi ultimi anni dal Presidente dell’Ato Giovanni Vindigni sulla gestione rifiuti. Passa ta all’ordine del giorno anche la richiesta al presidente della provincia di Ragusa, Franco Antoci , d’impegnarsi fattivamente per la riapertura della discarica S. Biagio a Scicli in ottemperanza al decreto legislativo ex 191. Proprio per a tale scopo è stato fissato anche un incontro in Viale del Fante a Ragusa per il 6 aprile. A quanto pare la protesta si solamente presa un momento di pausa per poi, forse, continuare se tutto rimarrà invariato.