Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 573
RAGUSA - 22/03/2010
Attualità - Ragusa scompare dal manifesto degli studi dell’ateneo di Catania

Ragusa: per l´università lo scenario si fa di nuovo nebuloso

La prospettiva per gli studenti iblei di continuare gli studi a Catania è sempre più concreta

Ragusa scompare dal manifesto degli studi dell’università di Catania. In attesa del quarto polo universitario questa è al momento l’unica certezza per quanti sono iscritti ai corsi di laurea di Lingue, Scienze Agrarie e Giurisprudenza. Il senato accademico ha licenziato il manifesto nel corso della sua ultima seduta anche se lo spiraglio resta aperto fino a giugno quando tutto diventerà ufficiale ed immodificabile. Se Lingue non è stata inclusa anche le altre due facoltà rischiano la stessa sorte quando il senato accademico tonerà a riunirsi per deliberare in merito.

Il futuro per gli studenti iscritti a Ragusa si fa nebuloso e la prospettiva di continuare gli studi a Catania sempre più concreta. Gianni Battaglia, vicepresidente del consorzio universitario si sforza di essere cauto « Si apre una stagione di transizione da gestire». Battaglia pensa a quello che potrebbe essere il quarto polo pubblico universitario in Sicilia formato dalle provincie di Enna, Siracusa e Ragusa per il quale è stato costituito al momento,sarà bene ricordarlo, solo il comitato promotore; il quarto polo è quindi al momento una ipotesi di lavoro che potrebbe concretizzarsi non prima dell’accademico 2011-2012, sempre che vada in porto.

Quale futuro dunque per gli attuali studenti che frequentano a Ragusa? Giovanni Avola, segretario Cgil, chiede un incontro ai responsabili istituzionali, presidente della provincia, sindaco di Ragusa, presidente del consorzio per capire dove andare e come dare certezze agli studenti ma l’università a Ragusa si è trasformata in una matassa complicata che si avviluppa ogni giorno di più.