Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1111
RAGUSA - 09/03/2010
Attualità - Ragusa: rassicurazioni da Roberto Ammatuna e Riccardo Minardo

Pioggia di finanziamenti dalla Regione per la sanità iblea

Soldi in arrivo per gli ospedali di Ragusa, Modica e Vittoria

Pioggia di euro per la sanità della provincia iblea, per consentire un innalzamento dei livelli assistenziali alle strutture sanitarie. E´ quanto assicurato dal deputato regionale del Pd Roberto Ammatuna, dopo la notizia dell´avvenuto finanziamento del Fesr 2007/2013 per alcuni ospedali del territorio ragusano.

In particolare, all´interno degli investimenti strutturali rientrano il Progetto per il completamento della radioterapia dell´ospedale Maria Paternò Arezzo di Ragusa. Il progetto esecutivo ammonta a un milione 400mila euro.

E poi la Ristrutturazione e l’adeguamento a norma delle sale operatorie e del blocco parto dell’ospedale Maggiore di Modica, che ammonterebbe a 3milioni 150mila euro. La ristrutturazione e l’adeguamento a norma delle sale operatorie e del pronto soccorso sempre del Maggiore, con un milione 200mila euro.

E poi ancora la ristrutturazione e l’ampliamento dell´area di emergenza e diagnostica dell´ospedale Guzzardi di Vittoria, che ammonta a 2milioni 200mila euro.

RICCARDO MINARDO: "ALTRI FINANZIAMENTI PER LA SANITA´ GRAZIE AI FONDI EX ARTICOLO 20"

Il Presidente della I Commissione Affari Istituzionali on Riccardo Minardo, ha verificato con i funzionari dell’Assessorato Regionale alla Salute alcune questioni che riguardano la sanità in provincia di Ragusa.

Sulla nuova ala del Maggiore di Modica, la ristrutturazione e l´adeguamento del pronto soccorso e di alcune sale operatorie, i funzionari hanno confermato che è stato predisposto l’elenco, per essere trasmesso al Ministero della Sanità al fine di ottenere il finanziamento definitivo, considerato che c’è già la copertura finanziaria, derivante dai fondi ex articolo 20.

"L’obiettivo - dichiara Minardo - è sempre quello di raggiungere livelli di eccellenza per mettere nelle condizioni i cittadini di poterne usufruire in modo semplice ed efficace garantendo servizi efficienti".