Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 420
RAGUSA - 07/02/2010
Attualità - Ragusa: il bilancio della Busso, che gestisce il servizio raccolta rifiuti

Ragusa al top con la raccolta differenziata. Dati ottimi

Per il Comune di Ragusa è stato possibile risparmiare somme variabili da 550mila a 600mila euro

Risultati lusinghieri per l’impresa ecologica «Sebastiano Busso Srl», che gestisce il servizio di igiene ambientale sul territorio comunale di Ragusa. La considerazione scaturisce dall’analisi dei dati concernenti la differenziata nel capoluogo ibleo per l’anno 2009. Dalle cifre emerge un netto miglioramento rispetto all’anno precedente. Sono stati infatti raccolti 5 milioni 257mila 452 chili di pattume.

Ciò significa che per il Comune di Ragusa è stato possibile risparmiare somme variabili da 550mila a 600mila euro che, altrimenti, avrebbero dovuto essere utilizzati per il conferimento in discarica. Nel 2009, la raccolta differenziata, con riferimento a quella effettuata tramite gli appositi cassonetti dislocati nell’intera città, e quindi considerando i rifiuti che vanno in discarica oltre ai rifiuti differenziati conferiti nelle apposite piattaforme, ha raggiunto il valore del 14,11%.

La raccolta porta a porta, effettuata nel centro storico superiore e a Ibla, si è attestata, sempre nel 2009, sul valore percentuale del 51,02. L’impresa Busso ha ottenuto questi risultati grazie alla collaborazione dei cittadini e all’operatività dei propri collaboratori.

«Sono risultati – dichiara il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale – che si commentano da soli. In un anno la resa della raccolta differenziata ci ha fatto risparmiare risorse destinate a diventare ancora più importanti in futuro. C’erano parecchie perplessità, vale la pena ricordarlo, all’inizio, quando venne proposto questo sistema.

Ma, col passare dei mesi, tale nuova prospettiva dell’igiene ambientale è diventata insostituibile. Cercheremo, nel futuro, di migliorare ulteriormente queste cifre. Cifre che rendono il capoluogo ibleo tra i Comuni siciliani più virtuosi in questo campo. Un ringraziamento e un attestato di stima alla cittadinanza che è subito entrata nell’ottica della raccolta differenziata e che ha contribuito, ma non avevamo dubbi, a garantire il raggiungimento delle suddette percentuali. Che possono essere ancora migliorate. E stiamo lavorando, assieme al resto della Giunta municipale, proprio per questo».