Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 776
RAGUSA - 07/01/2010
Attualità - Ragusa: su 5 milioni erogati in Sicilia, appena 100mila euro per il territorio ibleo

Fondi regionali, la provincia è out. Che fanno i deputati?

Su 400 istanze finanziate, la parte del leone è stata fatta da Palermo e Catania

La Provincia di Ragusa "Cenerentola", suo malgrado, in merito all’erogazione dei contributi della Regione per eventi culturali, chiese, bande e associazioni. Su nove decreti firmati lo scorso 31 dicembre da Lino Leanza, prima che lasciasse l’assessorato ai beni culturali, per un totale di 5 milioni e mezzo di euro, il territorio ibleo deve accontentarsi di circa 100mila euro, molto meno rispetto ad altri centri siciliani.

Tanti soldi per tutti, insomma, tranne che per la provincia iblea. Su 400 istanze finanziate, la parte del leone è stata fatta da Palermo e Catania. Altri territori si sono addirittura dovuti accontentare di qualche centinaio di euro. Della provincia di Ragusa nessuna rassegna o festival è stato ammesso ai finanziamenti.

Nell’elenco compare solo il gruppo teatro amatoriale La giara di Giarratana con appena 676 euro di finanziamenti erogati su complessivi 150mila euro destinati dalla Regione. Tra le chiese, 56mila 284 euro sono stati destinati alla parrocchia di San Giovanni Battista a Vittoria, su un totale di 698mila euro stanziati.

Nessun teatro della provincia è stato ammesso a finanziamenti, mentre per le produzione teatrali 43mila 200 euro sono stati erogati al Centro teatro studi di Ragusa. I 400mila euro del capitolo per i teatri e le produzioni dal valore artistico sono andati per il 95% a Palermo e a Catania. 324mila euro sono stati stanziati per le attività bandistiche, nel cui elenco risulta solo l’associazione bandistica Afa di Acate con 3mila 272 euro, la stessa somma destinata anche alle altre associazioni.

Dulcis in fundo, la provincia di Ragusa è presente con quattro associazioni sotto la voce delle attività concertistiche, per le quali la Regione ha destinato la somma più sostanziosa: un milione 845mila 600 euro. 5mila euro sono andati all’associazione «The Entertainer» di Mariolina Marino a Modica, rispetto ai 34mila euro degli scorsi anni. 5mila euro anche per l’Agimus di Modica. 4mila euro per gli Amici della musica Pietro Floridia di Modica e ben 39mila per gli Amici della musica Rosario Lucchesi di Vittoria. 800 euro sono andati gruppo amatoriale La Giara di Giarratana e mille euro al solo comune di Acate per l’organizzazione di rassegne e festival.

Davvero poco per una provincia che meriterebbe molto di più, come succedeva in passato. Ci si domanda, a questo punto, cosa facciano i deputati regionali iblei per difendere il territorio e non deludere le aspettative di un polo che punta tutto sul turismo. Nonostante la carenza di fondi regionali imputabile ad un impegno quasi evanescente dei deputati all’Ars, l’assessorato provinciale allo sport, turismo e spettacolo è tuttavia riuscito ad organizzare eventi di richiamo in tutti i 12 centri iblei in occasione delle festività natalizie e di Capodanno.