Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 839
RAGUSA - 17/12/2009
Attualità - Ragusa: si è conclusa dopo 2 mesi l’occupazione dei ragazzi del collettivo La fabbrica

Ragusa: sgomberato l´ex hotel San Giovanni

Adesso bisognerà vedere quale sarà la sorte di questo palazzo

Su disposizione dell´autorità giudiziaria è stato sgomberato l´ex Hotel San Giovanni di Ragusa. Con lo sgombero di martedì eseguito dalla Polizia e dalla Digos, si è conclusa dopo due mesi l´occupazione del Collettivo La Fabbrica. L´immobile è adesso a disposizione dell´autorità giudiziaria, affinché rientri in possesso del proprietario, l´Inpdap, l´Istituto nazionale per i dipendenti dell´amministrazione pubblica, che a seguito dell´occupazione aveva presentato una denuncia.

I ragazzi del collettivo potranno rientrare in tempi brevi in possesso delle loro cose, che al momento dello sgombero erano all´interno dei locali. E´ stato fatto un inventario e uno dei componenti del Collettivo è stato condotto in Questura per le modalità di rito. Nell´ex Hotel dismesso da dieci anni c´erano anche i quadri di una giovane artista, la cui mostra avrebbe dovuto essere inaugurata a breve.

Dal 17 ottobre, infatti, la Fabbrica aveva autogestito l´immobile come un centro sociale, organizzando un intenso programma di attività culturali e sociali, strappando così all´incuria e all´oblio un edificio che fa parte del vasto patrimonio immobiliare dell´Inpdap, non utilizzato.

"Riteniamo che questa occupazione sia stata comunque positiva anche se si è conclusa con lo sgombero", ha commentato Carlo Natoli del collettivo La Fabbrica, "perché abbiamo iniziato il dialogo con un´istituzione pubblica, nella speranza che questo immobile non diventi un oggetto di speculazione finanziaria, ma venga restituito alla città".

Durante lo sgombero c´è stato perfino qualche operatore commerciale del quartiere che ha espresso il proprio disappunto. "Peccato che vadano via", ha commentato l´edicolante che opera vicino all´ex Hotel San Giovanni, "i ragazzi de La Fabbrica, hanno valorizzato l´uso di un bene che in questi dieci anni abbiamo visto in completo abbandono, promuovendo cultura e arte, e realizzando un´azione di riqualificazione di un bene immobiliare che fa parte di questo quartiere che ha bisogno di essere riqualificato". Adesso bisognerà vedere quale sarà la sorte di questo palazzo, della cui esistenza l´ente proprietario sembra essersi accorto solo dopo che lo stesso è stato occupato.

(Fonte: telenova)