Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 804
RAGUSA - 16/12/2009
Attualità - Ragusa: numeri e cifre dei finanziamenti erogati alle aziende ragusane

La Crias apre sportello alla Camera di Commercio

Il presidente Alescio: «Delle 1.300 imprese agricole, 200 già ammesse a finanziamento. Con il fondo di rotazione per l’agricoltura, altre 700/800 potrebbero essere ammesse a finanziamento»
Foto CorrierediRagusa.it

Senza informazione non c’è sviluppo, perché chi non sa nulla ottiene. E senza sviluppo l’imprenditoria muore. Pochi sanno, ad esempio, che dal 2000 al 2006 tantissimi fondi statali, regionali ed europei non sono stati erogati alle imprese per mancanza d’informazione. Né sono molti a sapere che in tutti questi anni la Cassa regionale per il credito alle imprese artigiane (e adesso anche agricole) ha rivolto la sua attenzione a circa 87.500 imprese presenti sul territorio siciliano, ha erogato più di 3.100.000.000 euro contribuendo alla capitalizzazione delle imprese, alla loro crescita ed al loro sviluppo.

Complessivamente sono state oltre 600.000 le imprese che in questi 50 anni hanno ottenuto assistenza dalla Crias. Solo nel 2009 la Cassa regionale ha concesso finanziamenti (ad un tasso di interesse assolutamente concorrenziale: al momento è del 1,10%) per la cifra complessiva di 143.500.000 euro. A questa cifra è da aggiungere quella non trascurabile di circa centodieci milioni di euro, riferibile ai progetti agevolati nell’ambito della sottomisura 4.01.b. del Por Sicilia 2000-2006, della quale la Crias è beneficiaria finale ed ente attuatore.

Faranno pure girare la testa, ma sono le cifre che la Crias ha voluto rendere pubbliche nel corso di una conferenza stampa tenuta alla Camera di Commercio dal presidente Rosario Alescio e dal direttore Lorenza Giardina. Presente anche il padrone di casa Giuseppe Tumino.

La grande novità che è emersa, l’apertura di uno sportello Crias presso la Camera di Commercio. «Per essere più vicini alle imprese agricole- ha detto il presidente Alescio- Delle 1.300 imprese agricole, 200 sono già state ammesse a finanziamento. E’ probabile che con il Fondo di rotazione per l’agricoltura promosso dall’assessore Michele Cimino e dal presidente Raffaele Lombardo, altri 25 milioni di euro saranno finanziabili. Se tutto va bene entro gennaio altre 700/800 imprese potrebbero essere finanziabili».

E c’è una seconda novità che merita adeguata informazione. «Da gennaio- continua Alescio- sarà operativo il credito per il trasporto merce su gomma che interesserà tutti i comparti (industria, commercio, artigianato e agricoltura). Ecco a cosa serve lo sportello Crias alla Camera di Commercio, a stringere una collaborazione fra la Cassa, le associazioni datoriali di categoria e l’ente camerale al fine di garantire la giusta informazione alle imprese, senza la quale i finanziamenti non vengono spesi».

Nella foto in alto, il presidente Alescio al centro, con il direttore Giardina e i rappresentanti delle associazioni di categoria