Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 913
RAGUSA - 16/11/2009
Attualità - Ragusa: il delegato comunale al ramo si rivolge all’assessore regionale

Angelica a Strano: maggiore impulso al turismo

"Dall’assessore Strano abbiamo saputo che c’è il forte interesse manifestato da grossi gruppi internazionali che vogliono investire nel nostro territorio" Foto Corrierediragusa.it

Dare un segnale forte non solo ai grandi investitori, per i quali devono comunque continuare le politiche d´attrattiva, ma anche ai piccoli e medi imprenditori che vedono nel turismo la loro mission. E´ quanto richiesto dal delegato al turismo del Comune di Ragusa, Filippo Angelica, all´assessore regionale al turismo, Nino Strano, nel corso di un recente colloquio avuto alla presenza del presidente del Consiglio comunale, Titì La Rosa e del dirigente Francesco Lumiera.

Accogliendo favorevolmente le dichiarazioni dell´assessore regionale Strano, Angelica ha voluto rimarcare l´attenzione sulle reali esigenze del settore, senza attendere l´intervento dei grandi investitori tra l´altro interessati alla Sicilia ma anche ad altre aree del mondo a forte vocazione turistica. Riconfermando dunque lo strategico ruolo delle piccole e medie imprese, Angelica ha proposto alla Regione di farsi parte attiva per offrire concreti supporti.

"Dall´assessore Strano abbiamo saputo che c´è il forte interesse manifestato da grossi gruppi internazionali che vogliono investire nel nostro territorio. Ne prendiamo atto con soddisfazione, ma non bisogna guardare solo a loro. Vi sono infatti anche piccoli imprenditori locali, molto interessati all´economia turistica, e a loro va mandato un segnale concreto e forte da parte delle istituzioni. Al di là delle misure economiche di cui hanno bisogno, fondamentale deve essere per loro il ruolo centrale di Stato e Regione. Soprattutto la Regione deve promuovere azioni tese a invogliare e incrementare gli investimenti attraverso quel ruolo di garante che debbono avere le istituzioni. Non è possibile parlare di turismo come di una nuova frontiera economica per la nostra isola e di contro tenere al palo una legge regionale per il turismo ormai da ben due anni.

Vuoti normativi e mancanza di programmazione non garantiscono e non tutelano alcun investimento. Per questo bisogna premere sull´acceleratore per evitare di restare indietro rispetto anche ad altre regioni che di certo stanno riuscendo a consolidare un offerta turistica ben già delineata. Siamo al centro del Mediterraneo, siamo crocevia di storia e di cultura, non possiamo perdere questa opportunità".

La presenza del dirigente comunale Lumiera, intervenuto al breve confronto, ha permesso di entrare in una fase operativa rispetto alle proposte avanzate grazie alla discussione aperta con il capo di gabinetto dell´assessore Strano. Il delegato Angelica e il presidente del Consiglio, La Rosa, hanno chiesto una visita ufficiale a Ragusa da parte dell´assessore Strano che tra l´altro ha annunciato di effettuare quanto prima. "L´incontro avverrà quasi certamente all´interno dell´aula consiliare del Comune - conclude Angelica - In quella sede chiameremo tutti a raccolta per il nostro territorio, invitando le organizzazioni di categoria e gli imprenditori interessati".

(Nella foto da sx l´assessore regionale Nino Strano e il delegato al turismo del comune di Ragusa Filippo Angelica)