Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:29 - Lettori online 865
RAGUSA - 20/10/2009
Attualità - Ragusa: iscrizioni in aumento per l’università iblea, ma le lezioni tardano a partire

Confermato: il quarto polo universitario siciliano sarà Enna

Grazie all’aggregazione dei vari corsi decentrati, Siracusa, Ragusa, Comiso, Caltanissetta, che confluirebbero nella Kore

Iscrizioni in aumento, ritardi nell’avvio delle lezioni e sullo sfondo il quarto polo. L’università a Ragusa resta al centro dell’attenzione soprattutto alla luce della prospettiva di costituire il quarto polo universitario in Sicilia che farà capo alla Kore di Enna. Salvo Andò, rettore dell’ateneo ennese, è d’accordo ed il ministero ha dato il via libera.

Per il 2010-2011 il quarto polo siciliano potrebbe essere realtà grazie all’aggregazione dei vari corsi decentrati, Siracusa, Ragusa, Comiso, Caltanissetta, che confluirebbero nella Kore. La soluzione è ben vista dal presidente del consorzio universitario Giovanni Mauro che è stato a Roma per discutere al ministero e con il rettore Andò della fattibilità del progetto.

Disponibile anche il sindacato ed in particolare la Cgil che vede in questa ottica uno sviluppo organico dell’offerta universitaria in provincia, Comiso e Modica compresi. L’operazione quarto polo deve essere concretizzata in tempi ristretti visto che il 2010 in termini di programmazione è già dietro l’angolo. Le forze politiche e culturali del territorio saranno capaci di rispondere all’appello e non perdere il treno?

Ragusa intanto si dibatte nelle difficoltà di inizio anno soprattutto a Lingue, che si conferma anche grazie alle iscrizioni di quest’anno, corso di laurea leader in provincia. La facoltà non ha ancora chiuso i contratti con i docenti ed il preside Nunzio Famoso è stato costretto a far slittare l’inizio delle lezioni al 5 novembre. Malumori tra gli studenti, soprattutto i nuovi iscritti, che temono l’appesantimento dell’anno accademico in termini di programmazione degli esami.

«Il polo di Ragusa – dice Nunzio Famoso- versa in una condizione economica molto grave; ci sono appuntamenti importanti da chiudere entro questo mese come la sottoscrizione della convenzione. Prevediamo di iniziare il 5 novembre ma si potrebbe anche pensare ad una rottura tra consorzio ed amministrazione». Giovanni Mauro non è alle prese solo con questo problema ma deve dare una risposta entro oggi al rettore Antonio Recca su quale delle tre facoltà da tagliare per il prossimo anno accademico. «Siamo orientati a tenere Giurisprudenza e Lingue» dice Mauro. L’obiettivo tuttavia è ormai cambiato; è il quarto polo con la Kore per tenere tutto a Ragusa e provincia.