Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 308
RAGUSA - 14/10/2009
Attualità - Ragusa: l’allarme lanciato da "Fare Ambiente"

Ragusa: la vallata di Santa Domenica è a rischio frana?

Il movimento ecologista si rivolte alla Provincia, ma non al Comune, che, lungo la vallata, negli anni, ha effettuato una serie di interventi

La vallata di Santa Domenica sarebbe a rischio frana, seppur non nell´immediato. Ne sono convinti i componenti dell´associazione "Fare Ambiente", presieduta dal consigliere provinciale del Pdl Salvatore Mandarà. La consapevolezza è emersa dopo il sopralluogo, che ha portato alla scoperta di interventi pericolosi e del «lento, ma pericoloso franare dei terrazzamenti».

Il movimento ecologista si rivolte alla Provincia, ma non al Comune, che, lungo la vallata, negli anni, ha effettuato una serie di interventi. Lungo la vallata è stata notata «la ormai totale assenza di barriere di contenimento, fenomeno che ha provocato il lento, ma pericoloso franare dei terrazzamenti, come dimostrato dallo sradicamento naturale di alcune piante secolari a fusto alto». Inoltre, i componenti di "Fare Ambiente" segnalano che «in questo sito è venuta alla luce un´altra vergogna ambientale: lo sversamento di residui fognari a cielo aperto con possibile presenza di tensioattivi».

Il movimento ha altresì rilevato che «a seguito di lavori è stato cambiato il corso del torrente Santa Domenica, permettendo il passaggio all´interno di una grotta, rendendola pericolosa per quanto concerne la sicurezza del luogo». Mandarà ha dunque ribadito che l´intento di "Fare Ambiente" è quello di «poter riportare agli antichi decori questo splendido sito», ma chiarisce che sono necessari «innumerevoli interventi da realizzare il più presto possibile e nel migliore dei modi».