Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 694
RAGUSA - 08/10/2009
Attualità - Ragusa: per la consegna del premio «Salvy D’Albergo»

A Ragusa Giuseppe Tornatore, il regista del film "Baarìa"

Oggi alle 18, nel nuovo auditorium della Scuola dello Sport Foto Corrierediragusa.it

Sarà consegnato al regista siciliano Giuseppe Tornatore (nella foto), oggi alle 18, nel nuovo auditorium della Scuola dello Sport di Ragusa, il premio nazionale «Salvy D’Albergo», giunto alla quinta edizione L’associazione Teatro Club ha voluto istituire il premio per ricordare la figura prestigiosa della propria fondatrice e prima presidente, la professoressa Salvy D’Albergo.

Così l’albo d’oro dell’importante premio, in questo anno in cui ricorre il quarantesimo anniversario della costituzione dell’associazione di promozione e di cultura teatrale iblea, si arricchisce del prestigioso nome del premio Oscar per il film «Nuovo Cinema Paradiso», Giuseppe Tornatore oggi al centro dell’attenzione internazionale per il suo nuovo bellissimo film «Baaria» candidato all’assegnazione della prestigiosa statuetta di Hollywood.

Nelle precedenti edizioni il premio «Salvy D’Albergo» è andato a Michele Placido, a Pino Caruso, a Leo Gullotta ed a Dacia Maraini, selezionando sempre personalità dello spettacolo, della letteratura e del teatro che –siciliani o meno- avessero dedicato il proprio impegno professionale alla valorizzazione della straordinaria cultura che è dentro i secoli di storia della Sicilia.

Giuseppe Tornatore nella sua straordinaria carriera di regista ha firmato film come «Il Camorrista», «Nuovo Cinema Paradiso», «L’uomo delle stelle» girato in larga parte a Ragusa, «La leggenda del pianista sull’oceano», «La Sconosciuta» fino all´ultimo film «Baaria» che è lo spaccato della vicenda umana di Tornatore e della sua Bagheria, ma non solo perché è anche l’affresco di una Italia che ha accarezzato un sogno ed ha vissuto poi una radicale trasformazione.

Tornatore nel corso della sua giornata ragusana incontrerà nella tarda mattinata, a Ragusa Ibla, i giovani della facoltà di lingue, grazie alla disponibilità dei professori Simona Laudani e Giuseppe Traina, mentre nell’incontro del pomeriggio, presentato dal presidente del Teatro Club, Carmelo Arezzo, avrà modo di parlare del suo cinema e di rispondere alle domande che certamente il pubblico ragusano avrà piacere di rivolgergli. Sarà poi Maria Moncada D’Albergo, sorella della scomparsa Salvy d’Albergo, e sostenitrice del premio, a consegnare al Maestro il prestigioso riconoscimento.