Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 857
RAGUSA - 22/08/2009
Attualità - Vittoria: grande entusiasmo per il regista di «Ratataaplan» al Videolab

Maurizio Nichetti, presidente di giuria e ospite d’onore a Kastalia

Ha messo il cinema in stand-by per dedicarsi alla televisione. Presentato anche il «Fuori fuoco» del vittoriese Gianluca Salvo. Soddisfatto Andrea Di Falco
Foto CorrierediRagusa.it

Panta rei. Tutto scorre, tutto si trasforma, diceva il filosofo Eraclito. E´ questa la filosofia di vita del regista e attore Maurizio Nichetti, presidente di giuria e ospite d´eccezione dell´undicesima edizione del Videolab film festival, in programma a Kastalia. Un bel «colpo» per il direttore artistico Andrea Di Falco, che oltre alla presenza del maestro Nichetti, può vantare la partecipazione al suo festival di 153 «corti», tra i quali solo i 12 prescelti si contenderanno il premio da mille euro.

Ma per non deludere tutti la giuria, formata da Maurizio Nichetti, Manuel Giliberti, Maria Pia Angelini, Marianna Sciveres e Giuseppe Gambina, ha stabilito d’assegnare anche dei «premi senza portafoglio». Non mancherà, come da copione nel Videolab film festival, il «Fuori fuoco» di Gianluca Salvo, un corto che mette insieme le «gaffe» e i momenti più esilaranti dell´informazione giornalistica e politica del nostro territorio, che a dirla con le parole di Andrea Di Falco «pecca di autoironia».

Personaggio di punta di quest´edizione resta il regista Maurizio Nichetti, un maestro di cinema, dinamico e visionario, capace di sperimentare l´ultima avanguardia in circolazione, spaventando ma anche affascinando i suoi collaboratori e il pubblico. Un uomo che il cinema lo ha vissuto davvero, con 10 anni di gavetta alle spalle prima del suo esordio nel suo film di successo «Ratataplan», poi seguito da «Ho fatto splash» (altra produzione che raccolse i favori del pubblico nelle sale cinematografiche).

Lo stesso regista che aveva sbancato con « Ratataplan» e « Ho fatto splash», non fu premiato al botteghino con «Volere volare» e « Ladri di Saponette», tant’è che si è imposto una pausa di riflessione e, nel corso del suo esordio di fine conversatore al Videolab film festival, non fa mistero di questa sua delusione. Ha deciso così di mettere nella sua vita professionale il cinema in stand-by («se torno penso ad un seguito di Volere volare» rivela fuori dalle dichiarazioni ufficiali) che si è dedicato alla televisione realizzando alcune serie tv, rimettendo in gioco tutte le sue conoscenze cinefile e cercando di adattarle al piccolo schermo. Un´eresia per chi fa cinema, ma non per Nichetti, affascinato da sempre dal nuovo, da tutto ciò che si trasforma, perché niente rimane come prima, proprio come sosteneva Eraclito.

(Nella foto Maurizio Nichetti e Andrea Di Falco)