Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 965
RAGUSA - 19/08/2009
Attualità - Ragusa: importanti riconoscimenti per società sportive iblee

Premiate 7 aziende che hanno incentivato e valorizzato lo sport ibleo

L’assessore provinciale Giuseppe Cilia ha premiato Logos, Conad, Radenza, Passalacqua, Sergio Tumino, Scherma Modica e Bapr Foto Corrierediragusa.it

Sette aziende ragusane premiate nell’ambito della manifestazione «Sport e aziende» che hanno sostenuto progetti sportivi o che hanno legato il loro marchio a società sportive iblee ottenendo raggiunto traguardi di primo piano nelle varie discipline.

Ad essere premiate la Logos di Comiso, rappresentata da Claudia Schembari, che ha legato il proprio nome alla società di basket di Comiso. Premio a Riccardo Radenza, presidente del Modica calcio, ma legale rappresentante dei Supermercati Pam che hanno sostenuto, tra le altre discipline sportive, volley, rugby e atletica leggera. Gianstefano Passalacqua, amministratore delegato della Passalacqua Spedizioni, ha ricevuto il riconoscimento per aver sostenuto la squadra di basket che, proprio nei mesi scorsi, ha raggiunto il traguardo della serie A2 di pallacanestro femminile.

Riconoscimento all’azienda di marmi di Franco Caruso, per il sostegno fornito al mondo del calcio, soprattutto nel versante ipparino. Sergio Tumino, in rappresentanza dell’omonima azienda, è stato premiato per il sostegno dato a varie discipline sportive e, in particolare, per aver sviluppato, negli ultimi tre anni, il progetto legato al rilancio del mondo del basket nella città di Ragusa. Gli altri due premi sono andati alla Conad per aver patrocinato le imprese della Scherma Modica e l’altro alla Banca agricola popolare di Ragusa, rappresentata dal direttore generale, Salvatore Inghilterra, per aver sostenuto negli anni il basket ibleo.

«Un premio che affonda le radici – ha spiegato l’assessore Giuseppe Cilia – nella necessità di mettere in evidenza il lavoro di sostegno e di aiuto svolto dalle aziende nei confronti delle società sportive, in un periodo in cui, giocoforza, il supporto degli enti locali è destinato a venire meno, a causa dell’esiguità delle risorse economiche disponibili».

La selezione è stata effettuata da un comitato presieduto dall’assessore provinciale allo Sport, Giuseppe Cilia e costituito dal presidente provinciale del Coni, Sasà Cintolo, dai presidenti di federazione Adolfo Padua e Pino Cicciarella, assieme ai giornalisti Salvatore Cannata, Giovanni Pluchino e Giorgio Caruso.

Alla cerimonia di premiazione è intervenuto anche il presidente Franco Antoci che si è detto orgoglioso della lungimiranza delle aziende iblee che scelgono la strada della sponsorizzazione delle società sportive per promuovere la propria immagine.