Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1140
RAGUSA - 02/08/2009
Attualità - Ragusa: movimenti di questori in tutt’Italia

Resta il questore Oddo, il ragusano Scifo va a Cosenza

Oddo è stato oggetto di un’indagine ministeriale compiuta dall’ispettore Italo Grappone su richiesta del prefetto Carlo Fanara per presunte disfunzioni in questura
Foto CorrierediRagusa.it

Un mese dopo il G8 dell’Aquila, arrivano puntuali i trasferimenti e le nomine di nuovi questori. Fra questi c’è anche Giovanni Scifo, nato a Scicli, ex vice questore a Ragusa, ex comandante della Polizia municipale di Ragusa ai tempi della giunta Solarino, presidente della Sezione Avis di Ragusa dal 2005 al 2008, recentemente questore vicario a Varese, ora questore a Cosenza.

La notizia della nomina a questore di Giovanni Scifo è stata accolta con grande entusiasmo in provincia di Ragusa. Scifo, dotato di preparazione e professionalità riconosciute da tutti, è stato un dirigente validissimo e l’assegnazione di una sede prestigiosa e difficile come quella di Cosenza appare come il giusto riconoscimento delle qualità possedute dal neo questore.

Nell’elenco dei provvedimenti emanati dal Consiglio di amministrazione Dipartimento pubblica sicurezza non c’è il nome del questore Giuseppe Oddo (nella foto). Il che significa che Oddo, protagonista della nota vicenda polemica con il prefetto Carlo Fanara, rimane a dirigere la questura di Ragusa.

Giuseppe Oddo non ha voluto commentare i recenti movimenti. Attualmente è in ferie e rientrerà nella sede di via Ducezio nei prossimi giorni. La vicenda Oddo-Fanara ha fatto scalpore negli ambienti istituzionali perché mai s’era verificato che due alte cariche dello Stato in provincia arrivassero a tanto. Giuseppe Oddo è stato oggetto di un’indagine ministeriale compiuta dall’ ispettore Italo Grappone su richiesta del prefetto Carlo Fanara per presunte disfunzioni in questura.

Oddo s’è insediato a Ragusa nell’agosto del 2007, esattamente due anni fa, e si occupò subito della drammatica sparatoria avvenuta a Scoglitti la notte di Ferragosto, quando 3 malviventi spararono fra la folla in via Messina dopo che avevano tentato di ammazzare due poliziotti fuori servizio e disarmati. I 3 vennero arrestati qualche settimana dopo.

Il questore Oddo è stato anche protagonista in occasione dell’ultimo palio di Acate, quando con un provvedimento forte, mai preso da suoi predecessori, bloccò il palio dei cavalli per possibili infiltrazioni malavitose nel Comitato del palio di San Vincenzo.