Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 898
RAGUSA - 31/07/2009
Attualità - Ragusa: cambio della guardia in Prefettura

Francesca Cannizzo nuovo prefetto, succede a Fanara

Il prefetto uscente è stato nominato ispettore generale alla D.I.A.
Foto CorrierediRagusa.it

La notizia sarà ufficializzata a breve. Francesca Cannizzo (nella foto con il prefetto uscente Carlo Fanara), 55 anni, originaria di Catania, già prefetto a Grossetto e vicaria a Catania e Siracusa, è il nuovo rappresentante del governo della Provincia di Ragusa. Particolare curioso, è il primo prefetto donna di questa provincia. Prenderà il posto di Carlo Fanara, nominato ispettore generale alla D.I.A. (Direzione Investigativa Antimafia) dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno.

Il provvedimento era nell’aria. E sarebbe stato un normalissimo avvicendamento fra due prefetti, se non ci fosse stata la violenta polemica tra il prefetto Carlo Fanara e il questore Giuseppe Oddo resa pubblica da un’ispezione ministeriale in Questura voluta da Fanara, che ha fatto parlare stampa e opinione pubblica per tutto il mese di giugno. L’epilogo di cattivi rapporti fra le due alte cariche istituzionali.

Com’è noto, il prefetto Carlo Fanara, insediatosi a Ragusa il 20 agosto del 2008 (appena un anno fa), chiese un’ispezione al ministero dell’Interno per presunte disfunzioni rilevate presso la Questura. Dell’esito di quell’indagine condotta dall’ispettore Italo Grappone non si sa ancora niente, anche perché la competenza a decidere spetta anche al capo della Polizia Antonio Manganelli.

Non si sa se questo trasferimento sia la logica conseguenza di tutto quello che è successo, ma è vero che prefetti e questori nello stesso posto non rimangono mai più di due- tre anni al massimo. La voce di un possibile avvicendamento circolava già da tempo, in molti aspettavano la conclusione del G8 per fare prendere ai vertici una decisione in tal senso.