Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 1065
RAGUSA - 05/11/2007
Attualità - Ragusa - La poco chiara vicenda delle lampade votive nei cimiteri

Esposto del sindaco Dipasquale
alla "Lumina" per l´offerta
ingannevole ai ragusani

La società che per anni ha gestito il servizio rischia grosso Foto Corrierediragusa.it

Il sindaco Nello Dipasquale (nella foto) aveva paventato la possibilità di adire le vie legali contro la poco chiara offerta della "Lumina" agli utenti: adesso è passato alle vie di fatto. Il primo cittadino ha difatti presentato un esposto alla Procura per accertare se sussistono gli estremi per un´azione legale contro la ditta che per anni ha gestito il servizio delle luminarie nei cimiteri di Ragusa.

Qualche settimana fa nelle abitazioni dei ragusani era giunta una missiva della "Lumina" in cui si invitavano gli utenti a pagare una somma variabile. Non era affatto chiaro però se si trattava di un offerta, del tutto facoltativa, relativa ad un nuovo tipo di lampade votive, oppure se il mancato pagamento avrebbe portato addirittura alla sospensione del servizio. Per non rischiare di lasciare le cappelle al buio, decine di utenti avevano deciso di pagare. Ma Dipasquale non ci sta, e l´esposto è la naturale conseguenza dell´opinione del sindaco, secondo cui "in casi del genere si ha il dovere di essere chiari, pena il risarcimento alla gente e al comune".