Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1105
RAGUSA - 14/07/2009
Attualità - Ragusa: si tratta dela nuova bretella che da via Mongibello raggiunge via La Pira

Ragusa: una strada in ricordo del professore Tumino

Il sindaco Dipasquale ha indicato l’illustre ragusano come un «eroe» dei tempi nostri

Una strada è stata intitolata al professore Salvatore Tumino. La nuova bretella che da via Mongibello raggiunge via La Pira porta il nome di un ragusano che ha scritto pagine importanti della storia della città, soprattutto a cavallo degli anni Sessanta e Settanta del secolo scorso.

Del professore Tumino si ricordano, soprattutto, i suoi alunni (insegnò materie giuridiche ed economiche all´istituto «Fabio Besta» sin dall´anno della sua apertura, nel 1955). Salvatore Tumino recitò un ruolo di primo piano nella realtà economica e politica di quegli anni. Portò avanti con grandi capacità la ditta «Tuminor» (che si occupava di conservazione di carrube e cereali e raggiunse un centinaio di dipendenti), fondò la sezione dell´associazione dei commercianti di cui divenne il primo presidente (1947), fu componente del consiglio d´amministrazione della Banca Agricola di cui divenne anche vice presidente.

Molte delle sue energie le dedicò anche all´impegno politico. Fu infatti segretario e consigliere comunale del Partito liberale italiano, assessore (con sindaco Carmelo Pisana), consigliere provinciale. Nell’ambito della breve e sobria cerimonia d’intitolazione della strada, il sindaco Nello Dipasquale ha indicato il professore Tumino come un «eroe» dei tempi nostri.