Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 603
RAGUSA - 10/07/2009
Attualità - Ragusa: la cerimonia ufficiale di stasera segna una data storica per l’intera provincia

Ragusa: ecco il gran giorno del porto turistico di Marina

Ci saranno Alfano, Lombardo, sindaci, amministratori, autorità religiose e militari Foto Corrierediragusa.it

Oggi è il gran giorno dell´attesa inaugurazione del porto di Marina di Ragusa (nella foto), nonostante la "macchia" dell´incendio doloso al vicino bar "Stella Marina" (vedere articolo d´apertura). E´ confermata la presenza del presidente della Regione Raffaele Lombardo e ci sarà anche il guardiasigilli Angelino Alfano.

Marina si avvia a vivere una serata storica e gli organizzatori stanno curando il programma nei particolari perchè tutto fili liscio. Il comando dei vigili urbani ha messo a punto un piano alternativo di viabilità per scongiurare intoppi ed intasamenti e garantire i parcheggi ai tanti visitatori.

L´autorità portuale intanto registra il crescere di interesse dei diporttisti visto che fioccano le prenotazioni a partire da lunedì con imbarcazioni provenienti da Malta, Grecia e Nord Africa. Il porto è già un successo ed arricchisce l´offerta turistica del territorio. Per il 16 agosto è stata programmata poi l´edizione siciliana del "trofeo del mare".

Da domani poi sarà dedicata un’intera settimana a quanti amano il mondo del mare e della vela e della motonautica in particolare.

Per questo motivo le Delegazioni Provinciali delle Federazioni della Vela e della Motonautica sono state invitate a curare un calendario fittissimo di eventi che vedrà impegnati decine di atleti e diportisti. Si inizierà sabato 11 luglio con un raduno di Vela e di Motonautica che servirà a fare confluire al porto tutti i partecipanti.

Previste regate dedicate alle derive fiv 555, ai catamarani ed agli optimist ed una prova zonale riservata ai 4.20. All’interno della struttura, inoltre, un´area verrà dedicata ai Cabinati a Vela che saranno impegnati il 18 e 19 luglio nella Regata d’Altura FIV denominata «La Rotta del ciliegino».

Un´altra area portuale ospiterà anche i mezzi della Federazione Motonautica che parteciperanno al raduno e forniranno assistenza alle Regate veliche .

Per quanto concerne invece il protocollo legato al cerimoniale della serata inaugurale, gli organizzatori hanno deciso di affidare la conduzione dello stesso e di tutto il programma al noto giornalista televisivo Salvo La Rosa che darà il via alla serata, all´interno della piazza del porto il cui accesso sarà consentito solo alle autorità invitate, intorno alle 19,30, con l´apertura della Delegazione di Spiaggia della Guardia Costiera che sarà preceduta dall´ingresso sul piazzale porto di un picchetto armato della Marina Militare.

Subito dopo l´alza bandiera si avranno gli interventi del Sindaco Nello Dipasquale, dell’ing. Concetto Bosco, Presidente del Consiglio di Amministrazione del Porto Turistico Marina di Ragusa Spa, del Direttore Marittimo Sicilia Orientale, Contrammiraglio Domenico De Michele e del Presidente della Regione Siciliana, On.le Raffaele Lombardo.

Il Sindaco Nello Dipasquale quindi inviterà le stesse autorità per il taglio del classico nastro tricolore che ufficializzerà l´apertura del Porto Turistico di Marina di Ragusa. Ospite della serata il tenore Giuseppe Ranzani che sarà invitato a cantare l´Inno d´Italia.

Alla cerimonia interverrà anche il Vescovo di Ragusa Mons. Paolo Urso che benedirà i locali e l´interà struttura portuale.

Quindi si passerà alla parte dedicata allo spettacolo vero e proprio con i diversi intrattenimenti che il pubblico potrà seguire dalla terrazza panoramica del porto, dal Lungomare Mediterraneo o dal Lungomare Bisani anche attraverso due maxischermo appositamente allestiti per l´occasione.

Particolari misure per la regolamentazione della viabilità stanno per essere definite dal Comando della Polizia Municipale, Tra queste il divieto di transito dal pomeriggio fino a tarda serata sul Lungomare Bisani, tratto Via Spata - Scalo Trapanese, al fine di consentire alla gente di potere seguire in piena sicurezza l´evento occupando la carreggiata.

IL VICE SINDACO COSENTINI: "E´ TUTTO PRONTO"
Il vice sindaco Giovanni Cosentini, nella sua qualità di assessore ai Lavori pubblici, ha partecipato, negli ultimi giorni, ad una serie di riunioni operative che, tenute dal sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale, alla presenza dell’assessore al Verde, Maria Malfa, hanno fatto il punto della situazione sugli ultimi adempimenti da espletare prima dell’inaugurazione del porto turistico. Riunioni che i rappresentanti dell’Amministrazione comunale hanno tenuto con i titolari della Tecnis, la società che gestisce la struttura, e il direttore del porto turistico, Francesco Agnello.

«Riunioni che ci hanno permesso – sottolinea Cosentini – di concordare un protocollo operativo in vista dei prossimi giorni che si annunciano parecchio intensi e che vedranno avviare la macchina portuale in vista della messa a regime. Per quanto concerne gli interventi di nostra competenza stiamo ultimando la delimitazione delle aree a verde attrezzato oltre ad ulteriori piccole rifiniture tra cui la sistemazione delle strade di accesso, l’eliminazione di buche dai marciapiedi, la risistemazione del lungomare Mediterraneo nei pressi del porto per non parlare di una serie di perdite d’acqua da relative condutture le cui falle sono state turate. L’obiettivo che ci siamo posti, a breve scadenza, è di assicurare la predisposizione di tutte le opere che permetteranno di garantire la piena funzionalità del porto, pianificando, al contempo, il completamento degli interventi minimi che ancora rimangono da attuare».

Cosentini, poi, si sofferma sulle peculiarità del porto turistico di prossima inaugurazione. «Una struttura – prosegue il vicesindaco – che, non appena entrerà in funzione al cento per cento, potrà contribuire a determinare un salto in avanti di indubbia qualità all’economia dell’intero comprensorio. Perché questo succeda è però necessario che il porto venga inserito all’interno di un sistema destinato a far sviluppare l’economia locale e ad interagire con le economie degli altri territori limitrofi. A partire da questo momento dobbiamo tutti sforzarci di trovare le alchimie necessarie per far sì che il porto rappresenti un valore aggiunto per il recupero di prospettive di ampio respiro in tutti gli ambiti settoriali strettamente connessi a tale infrastruttura».