Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 795
RAGUSA - 04/07/2009
Attualità - Ragusa: i carichi di lavoro mal distribuiti amareggiano il sindacato

Troppi servizi alla Polstato. Il Sap si rivolge al prefetto

Frasca amareggiato per la mancata risposta del prefetto. «Speriamo non si tratti di discriminazioni istituzionali e che servizi di vigilanza vengano espletati a rotazione»
Foto CorrierediRagusa.it

Carichi di lavoro mal distribuiti, il sindacato di Polizia Sap chiede spiegazioni a Questura e Prefettura. Via Ducezio ha già risposto, la Prefettura no. E Filippo Frasca (nella foto), segretario provinciale Sap, il sindacato maggioritario, reitera la richiesta inoltrando una nota al prefetto Carlo Fanara e per conoscenza al capo della Polizia Antonio Manganelli.

«Siamo amareggiati per la decisione di caricare solo sulla Polizia di Stato servizi di vigilanza fissa- scrive Filippo Frasca- e di questo abbiamo informato la Segreteria generale, ma siamo disponibili a comprenderne le motivazioni se ci vengono debitamente spiegate. Il 27 giugno scorso il SAP Ragusa inviava una lettera aperta a prefetto e questore per conoscere le motivazioni in merito all’eventualità di impiegare solo personale della Polizia di Stato per alcuni servizi di vigilanza fissa. Ci ha risposto solo la Questura, mentre finora nessuna notizia è giunta dall’Ufficio Territoriale del Governo».

Ina base alle informazioni acquisite dalla segreteria provinciale del SAP, Filippo Frasca intuisce «che le modalità dei servizi di vigilanza fissa, attualmente espletati esclusivamente da personale dipendente, siano state stabilite su direttiva del prefetto di Ragusa. Lo Statuto del Sap, la nostra storia sindacale rivendicano la necessità di saperne di più, rispetto una autorevole decisione prefettizia, che comunque come prima forza sindacale della Polizia di Stato in Provincia, ribadiamo di non condividere, esternando pubblicamente al signor prefetto il nostro democratico disappunto».

Il Sap non dispera. Anzi, auspica che il prefetto di Ragusa Fanara incontri i vertici provinciali del sindacato di Polizia per chiarire la vicenda. «Vogliamo certezze che non ci siano discriminazioni istituzionali- chiosa Frasca- e auspichiamo che tali servizi vengano espletati a rotazione con altre forze dell´ordine, con cadenza settimanale o quindicinale, significando che Polizia di Stato ha solo iniziato la ciclicità dei turni».