Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1201
RAGUSA - 05/11/2007
Attualità - Ragusa - Lettera dell’Ambasciata americana a Palermo

Trivellazioni: gli americani
"strigliano" l´Ars, e si sfiora
l´incidente diplomatico

"Siete discriminatori solo con la Panther di Smitherman" Foto Corrierediragusa.it

Ci mancava adesso anche lo sfioramento dell’incidente diplomatico con gli Stati Uniti. Queste trivellazioni nel Val di Noto stanno davvero causando più di un grattacapo. Il tono della missiva inviata dal ministro consigliere per gli affari commerciali dell’ambasciata Thomas Moore al presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Miccichè lascia adito a pochi dubbi. Gli americani tacciano i siciliani d’aver assunto atteggiamenti addirittura discriminatori nei confronti della Panther di Jim Smitherman che, evidentemente, deve godere di amicizie piuttosto altolocate.

La lettera di Moore parla di eccessivo permissivismo a beneficio di altre società operanti nel settore delle trivellazioni, al quale fa da inspiegabile contraltare l’altrettanto eccessiva chiusura nei confronti della società texana che, nonostante abbia investito ben 15milioni di euro, non ha ancora potuto cominciare a trivellare come si deve. Hai voglia l’aver aperto al pubblico i pozzi per far veder che tutto si farà secondale regole. Da Palermo hanno finora risposto picche, stuzzicando la suscettibilità degli americani che, con piglio un po’ intimidatorio, chiudono la lettera asserendo che continueranno a monitorare la situazione.

Un po’ come lo sbirro che intima al malvivente di turno: «ti tengo d’occhio». Stai a vedere che adesso i siciliani rischiano di apparire di nuovo con lo stereotipo dei picciotti con la coppola e la lupara in mano.