Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 825
RAGUSA - 01/07/2009
Attualità - Ragusa: ancora silenzio sull’indagine ministeriale alla Questura

Il ragusano Giovanni Scifo nuovo questore a breve?

L’ex comandante di Polizia promosso dirigente superiore della Polizia di Stato

Sull’indagine ministeriale compiuta dall’ispettore Italo Grappone è calato il silenzio, ma si attende da un momento all’altro che arrivi il risultato dal Viminale. C’erano o no le «disfunzioni» in Questura? Per quanto riguarda l’ufficio di via Ducezio dovrà pronunciarsi il Consiglio di amministrazione; per ciò che concerne le Prefetture, invece, i pareri vengono espressi direttamente dal Consiglio dei ministri. Sia il questore Giuseppe Oddo che il prefetto Carlo Fanara (il primo ha subito l’ispezione, il secondo l’ha richiesta) attendono gli esiti dell’indagine tesa ad accertare presunte anomalie all’interno della Questura. Com’è noto a tutti, fra i responsabili delle due istituzioni i rapporti sono stati molto tesi.

A prescindere da come andrà a finire, la notizia di un certo rilievo che coglie con piacere la provincia di Ragusa riguarda Giovanni Scifo. L’ex commissario di Polizia, dirigente di Commissariato a Ragusa, Catania e Agrigento, ex comandante della Polizia municipale durante la sindacatura di Tonino Solarino, ex presidente dell’Avis ibleo, attualmente questore vicario a Varese, è stato nominato a fine maggio scorso dirigente generale del ministero dell’Interno. Il che significa che da un momento all’altro potrebbe diventare questore e avere assegnata una sede tutta sua nel Nord Italia o in Sicilia.

Giovanni Scifo, valente dirigente di Polizia, è originario di Scicli. Durante la sua carriera ha ottenuto brillanti risultati nei vari settori investigativi in cui è stato impegnato. Nel 2003 era stato chiamato dall’allora sindaco Solarino a reggere il comando di Polizia municipale, ma qualche giorno dopo le dimissioni del sindaco anche Scifo è stato inserito nell’ingranaggio dello spoil system.