Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 548
RAGUSA - 27/06/2009
Attualità - Modica: Giuseppe Miccichè ritorna con il suo ultimo libro

Il movimento socialista nella Sicilia sud orientale

Dal fascismo all’attuale crisi delle forze progressiste

«Il lungo cammino. Il movimento socialista nella Sicilia sud-orientale» è l’ultima fatica dello storico ragusano Giuseppe Micciché.
Il libro ripercorre in quasi cinquecento pagine la storia del movimento socialista nell’area sud-orientale della Sicilia, dall’esperienza dei Fasci dei lavoratori brutalmente repressa dal Governo Crispi alla ripresa delle lotte all’alba del XX secolo, dall’avanzata impetuosa all’indomani della Grande guerra allo scontro con la reazione fascista, dalla crescita imponente degli anni Settanta e Ottanta fino all’attuale crisi delle forze progressiste.

Il volume riporta un’appendice con i nomi dei segretari provinciali, dei presidenti, dei delegati, dei reggenti, dei commissari e dei coordinatori dei Partiti socialisti nell’area degli Iblei dal 1903 al 2007. «L’opera puntuale, analitica, rigorosa di Miccichè – scrive nella prefazione Giorgio Chessari, presidente del Centro Studi F. Rossitto– ci offre un quadro inedito della storia del movimento socialista della nostra terra in interazione con quella delle forze politiche liberali, repubblicane, di democrazia radicale, laica e delle forze cattoliche».

L’autore, presidente del Centro Studi Feliciano Rossitto dal 1981 al 2002, ha pubblicato numerose opere sulla storia politica e sociale tra Ottocento e Novecento in Sicilia come «Dopoguerra e fascismo in Sicilia: 1919-1927», «I fasci dei lavoratori nella Sicilia sud-orientale» ed «Il partito comunista in Sicilia: le origini (1919-1930)».