Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 427
RAGUSA - 20/06/2009
Attualità - Ragusa: la nostra intervista al prefetto, che chiarisce i termini della vicenda istituzionale

Fanara: «Niente contro Oddo, ma segnalo le disfunzioni»

Minimizzata la querelle e spiegati i motivi della richiesta di intervento ministeriale sfociato nell’indagine esplorativa
Foto CorrierediRagusa.it

Il questore Giuseppe Oddo mantiene il dito in bocca, sulla vicenda che lo riguarda. Il prefetto Carlo Fanara è tentato di dire qualcosa, ma per stemperare, giusto per chiarire i termini dell’ispezione ministeriale e minimizzare il bailamme che s’è fatto. Perché, almeno è questo il messaggio piuttosto esplicito che ci fanno arrivare dal palazzo del Governo di via Rapisardi, il tam-tam mediatico ragusano che s‘è alzato sul presunto scontro istituzionale Oddo-Fanara ha superato persino quello più pruriginoso delle donne di Berlusconi e dei festini di Palazzo Grazioli.

«Vi prego di riportare la vicenda nella normalità –esordisce il prefetto Fanara al telefono- perché ho sentito troppe dichiarazioni strane ed esagerate. Vorrei dire alla gente solo questo».

-E’ vero che i rapporti con il questore sono pessimi?
«I rapporti con il questore Oddo non c’entrano, io contro il questore non ho nulla di personale. Fino a stamattina abbiamo avuto Comitato e siamo stati insieme».

-Dott. Fanara è la prima volta che un prefetto chiede al Ministero un’ispezione nei confronti del questore.
«Dov’è lo scandalo? Per me è routine. La Questura dipende funzionalmente dalla Prefettura e se il prefetto nota delle disfunzioni segnala il caso al ministero».

-Quali sono le disfunzioni che ha notato?
«Sa benissimo che a questa domanda non le posso rispondere».

-Chiede un’ispezione per avere quale effetto?
«Non per sanzionare, ma semplicemente per ricevere consigli, interventi e suggerimenti perché le disfunzioni si superino. Nella qualità di rappresentante del Governo ho il dovere di segnalare».

-Secondo lei come finirà questa vicenda?
«Ma come deve finire! L’ispettore farà una relazione che manderà al capo della Polizia e al ministro. Se non si ravvisa alcuna disfunzione non cambia nulla, altrimenti apporta le correzioni giuste per superare le disfunzioni.

(Nella foto da sx il prefetto Carlo Fanara e il questore Giuseppe Oddo. Tra loro Concetta Caruso, vice prefetto di Agrigento)