Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1008
RAGUSA - 18/06/2009
Attualità - Ragusa: è l’esito di un vertice tra Cosentini e le associazioni di categoria

Ragusa: nuova collocazione per le bancarelle di S. Giovanni

Il vice sindaco: "E’ una scommessa dettata anche da una serie di necessità"

Le bancarelle di San Giovanni avranno, quest’anno, una collocazione inedita. La decisione è stata assunta nel corso di un confronto avuto dall’assessore allo Sviluppo economico del Comune di Ragusa, Giovanni Cosentini, con i rappresentanti delle associazioni di categoria dei commercianti e degli ambulanti, alla presenza, tra gli altri, del dirigente di settore Santi Distefano. Cosentini ha comunicato le scelte dell’Amministrazione comunale condivise, dopo un proficuo dibattito, dai rappresentanti di settore.

L’installazione delle bancarelle seguirà il seguente percorso: saranno sistemate a partire da viale Tenente Lena, in prossimità della via Cesare Battisti, in direzione piazza del Popolo; proseguiranno sino alla confluenza con lo spartitraffico della nuova sopraelevata. E proseguiranno per l’intera lunghezza della stessa sopraelevata sino a raggiungere l’imbocco di via Padre Anselmo. Da qui, attraverso le scale, procederanno, attraversando viale del Fante, per l’imboccatura di Villa Margherita e quindi si ricongiungeranno con la via Natalelli attraverso la stradella che insiste nella zona posteriore del palazzo della Provincia. Per quanto riguarda via Natalelli, il tratto che sarà interessato è quello che va da via Roma sino all’ingresso del museo archeologico.

«Una scommessa – afferma il vice sindaco Cosentini – dettata anche da una serie di necessità. Quella di sperimentare, in primo luogo, la fruibilità della sopraelevata che, ovviamente, prima di tale periodo sarà inaugurata. E poi quella di lasciare liberi i varchi di piazza Libertà, oltre alla stessa piazza, in vista del concerto di Baglioni previsto per il 30 agosto, data che coincide con i festeggiamenti del patrono. Il confronto con le associazioni di categoria è stato stimolante. E, alla fine, anche loro hanno convenuto con la nostra idea di scommettere su questa inedita collocazione. La macchina per l’installazione delle bancarelle si è già messa in moto. Come al solito, cercheremo di espletare in tempi rapidi gli adempimenti per l’espletamento della graduatoria delle assegnazioni sulla scorta delle istanze ricevute».