Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1285
RAGUSA - 02/06/2009
Attualità - Il 63mo anniversario della nascita della Repubblica

Il 2 Giugno come simbolo dell´unità e della solidarietà nazionale

Il prefetto e le massime autorità civili e militari alla cerimonia di Ragusa
Foto CorrierediRagusa.it

La festa della Repubblica in provincia ha avuto il suo momento più alto in piazza Matteotti a Ragusa.

Qui il prefetto Carlo Fanara,il sindaco nello di Pasquale,il presidente della provincia Franco Antoci, assieme a tutti i più alti rappresentanti dei corpi civili e militari hanno assistito alla cerimonia dell’alzabandiera. Poi il corteo ha proseguito verso piazza S. Giovanni dove è stata deposta una corona d’alloro davanti al monumento ai caduti. Il 63mo anniversario della Repubblica non ha registrato una grande partecipazione di cittadini ma la sobria cerimonia è stata allo stesso modo significativa per i valori che porta con sé.

«Questa festa ci ricorda che dobbiamo essere uniti per migliorare la società, per far funzionare ancora di più tutte le istituzioni dello stato» ha detto il prefetto Fanara. In serata il prefetto ha accolto nei saloni del palazzo del governo, affrescati dal Cambellotti, i rappresentanti delle istituzioni locali, del mondo dell’industria e dell’imprenditoria, della cultura e dello spettacolo per il tradizionale ricevimento del 2 giugno.

Ad Ispica la festa della repubblica è stata celebrata con un corteo che dal municipio si è diretto in piazza verso il monumento ai caduti dove è stata deposta una corona. Il sindaco Piero Rustico ha ricordato per l’occasione quanti sono stati toccati dal terremoto in Abruzzo e lo spirito di solidarietà che ha animato la città a cominciare dai volontari della protezione civile.

(Nella foto: la deposizione della corona di alloro al momumento ai caduti a Ragusa)