Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:04 - Lettori online 907
RAGUSA - 30/05/2009
Attualità - Ragusa: arriva l’estate e si ripropone il problema della ambulanze

Ausl 7 con una sola ambulanza e Manno protesta

Il dg ha scritto all’assessore Russo per lamentare i tagli, i cattivi rapporti con il «118», le difficoltà al Pte di Scoglitti

Le ambulanze in dotazione all’Ausl 7 come le armi di Mussolini; sono poche ma sembrano molte. Perchè vengono dirottate da una provincia all’altra all’insaputa della direzione generale. Quella di Ragusa Ibla è stata eliminata, quella di Ragusa superiore è stata di recente dirottata a Marina di Ragusa per soddisfare le esigenze di una popolazione estiva destinata a triplicare. La beffa è, a leggere bene le lamentele dell’Ausl 7, che le notizie di questi tagli e trasferimenti il mamager Fulvio Manno le apprenda dalla stampa e non secondo i canoni istituzionali con l’assessorato regionale alla Sanità.

Da qui la decisione di Manno di scrivere al riconfermato assessore regionale alla Sanità Massimo Russo. «L’informazione in ordine a detta movimentazione dell’ambulanza» – scrive Manno a Russo – viene appresa da questa Direzione solo dalla stampa, in conseguenza della protesta dei sindaci, atteso che nessuna informazione, né preventiva né successiva, viene fornita in merito da parte della Centrale Operativa 118».

Il rapporto epistolare che Manno intrattiene con l’assessore Russo fa presagire l’inizio di nuove polemiche in campo sanitario. Scrive ancora Manno: «Sempre che non si voglia rinunciare ad inviare un’ambulanza nella località estiva e per ovviare a questi ed altri inconvenienti, sempre conseguenti dallo stesso modus operandi della Centrale 118, si ribadisce all’Assessorato – da cui dipende il Servizio 118 - l’esigenza di dotare la Provincia di un’ambulanza di riserva al fine di evitare malcontento e problemi d’assistenza».

E dal capoluogo, l’Ausl sposta il problema sull’altro punto «caldo» della provincia: Scoglitti. Fulvio Manno invita Russo a risolvere anche il problema del Pte di Scoglitti: «Atteso che l’Azienda non può più provvedere ad assegnare un’ambulanza privata a servizio di un P.t.e. che, a tutti gli effetti, va considerato struttura della rete dell’emergenza regionale, e per il quale, pertanto, è necessario procedere all’assegnazione di un’ambulanza del 118», ho chiesto l’autorevole intervento dell’assessore Russo anche per risolvere il problema di «comunicazione» fra la Centrale 118, l’Azienda e le autorità locali; ciò potrebbe evitare in futuro di mettere pezze ai buchi organizzativi prodotti da chi crede di conoscere i problemi delle comunità locali meglio di chi le amministra». Insomma, il riconfermato assessore Russo ha già un primo problema da risolvere, quello ragusano.