Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 340
RAGUSA - 27/05/2009
Attualità - Ragusa: il "matrimonio di comodo" è saltato dopo l’intervento della Polizia

Nozze combinate tra italiana e marocchino per convenienza

L’immigrato, entrato in Italia da clandestino, non ha saputo riferire agli agenti neanche il nome della ragazza che avrebbe dovuto prendere in moglie

Un marocchino di 28 anni, B.B., stava per sposare un´italiana sua coetanea. Fin qui nulla di male, visto che i matrimoni misti sono in leggero aumento, se non fosse stato che l´immigrato non conosceva neanche il nome della ragazza che si stava accingendo a prendere in sposa.

Un chiaro esempio di "matrimonio di comodo", come tanti se ne organizzano, per far sì che il marocchino ottenesse la cittadinanza del nostro Paese e un regolare permesso di soggiorno. Il matrimonio è però saltato grazie all´intervento della Polizia.

Il marocchino era entrato clandestinamente in Italia dopo uno sbarco a Lampedusa nel 2005. In quell´occasione disse di essere iracheno. Era tornato in Sicilia dopo essere stato prima in Calabria e poi in Campania. Si era trasferito a Ragusa, dove voleva regolarizzare la sua posizione sposando un´italiana compiacente.

La Questura ha avviato dei controlli e ha sentito il marocchino che però, nonostante la pratica già avviata al Comune, non ha saputo fornire indicazioni sulla sua futura sposa, neppure il suo nome né l´indirizzo di casa.

L´uomo è stato identificato grazie alle impronte digitali e, su disposizione del Questore Giuseppe Oddo, condotto nel Cie di Caltanissetta da dove sarà espulso e riaccompagnato in Marocco. Sull´episodio indaga anche la squadra mobile di Ragusa.