Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 669
RAGUSA - 20/05/2009
Attualità - Ragusa: sindaco e opposizione agli antipodi sullo strumento

Piano spiagge: a Ragusa proseguono le polemiche

Calabrese, Lauretta e Schininà sono gli "irriducibili" che si scagliano contro "un piano superficiale e privo dei requisiti"

«Le nostre spiagge sino finalmente al sicuro e diventeranno ancora più belle. Siamo soddisfatti dell’approvazione dell’importante strumento da parte del consiglio comunale». Sono le parole del sindaco Nello Dipasquale e dell´assessore all’urbanistica Francesco Barone, all’indomani dell’approvazione a maggioranza, non senza polemiche, del piano spiagge da parte della civica assise, dopo una seduta maratona di oltre 10 ore. Lo strumento renderà più attraente la parte ovest di Marina di Ragusa, arricchendo l´arenile con 4 solarium, una pista ciclabile e 3 stabilimenti balneari, senza intaccare la bellezza del paesaggio.

Si sono astenuti dal votare il piano spiagge i consiglieri Calabrese e Lauretta, peraltro passati al Pd dopo un periodo da indipendenti, e Schininà. «Non potevamo fare altrimenti – dice Calabrese – perché si tratta di un piano spiagge superficiale, approvato solo sulla base delle indicazioni regionali, scevro da emendamenti e soprattutto privo della necessaria valutazione ambientale strategica. Nessuna regola per questo piano spiagge - conclude Calabrese - a cominciare da quelle previste per l´annunciata costruzione di uno chalet a Randello».

Agli antipodi l’opinione di Dipasquale e di Barone, secondo cui il piano spiagge apporterà subito dei benefici ai litorali, a cominciare proprio da Randello. Accolta la richiesta del consigliere Sonia Migliore (che ha apportato il suo voto) sull’abbattimento delle barriere architettoniche. Sarà altresì realizzato uno scivolo per l’ammaraggio.