Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 356
RAGUSA - 15/05/2009
Attualità - Quasi tutte sono collocate al Sud

Gravi scoperture d´organico per 41 procure, tra cui Ragusa

Angelino Alfano, siciliano di Agrigento, ha individuato gli uffici scoperti ed ha dato mandato al Csm di mettere le sedi a concorso

Gravi scoperture d’organico per 41 procure italiane. Tra queste c’è Ragusa. Angelino Alfano, siciliano di Agrigento, ha individuato gli uffici scoperti ed ha dato mandato al Csm di mettere le sedi a concorso. Entro il 29 di questo mese i magistrati interessati potranno dare la loro disponibilità al massimo per cinque sedi.

Quasi tutte le procure con gravi carenze di organico sono collocate al Sud; 13 solo in Sicilia per un totale di 31 posti di pm, sette in Calabria, tre in Sardegna, ,due in Basilicata. Le sedi più scoperte tuttavia, ben cinque posti vacanti, sono Brescia e Trieste. I criteri secondo i quali Angelino Alfano ha individuato le scoperture più urgenti sono stati il tasso medio di scopertura a livello nazionale, la percentuale di scopertura dell’organico dell’ufficio e delle pendenze, la specificità territoriale e criminale di alcune sedi del sud.

Dopo quella di Brescia le sedi più critiche sono Caltanissetta, Trapani e Gela in Sicilia, Palmi in Calabria ognuna con quattro vuoti. Tre i posti da coprire a Enna e Termini Imerese per restare in Sicilia, mentre due posti mancano a Ragusa, Patti e Sciacca. Nell’elenco delle sedi con un vuoto di organico in procura non è inclusa Modica.

A provocare l’emergenza della nomina dei pm è stata la norma del nuovo ordinamento che impedisce agli uditori giudiziari di essere destinati alla funzione di giudice unico oppure di pubblico ministero. Il guardiasigilli si è visto così costretto a correre ai ripari disponendo un pacchetto di incentivi tutto da verificare.