Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 476
RAGUSA - 02/04/2009
Attualità - Ragusa: la precisazione del presidente provinciale di Federalberghi - Confturismo Dibennardo

Prenotazioni in calo nelle strutture ricettive: - 20%

Per l’operatore Firullo "manca una cabina di regia"
Foto CorrierediRagusa.it

«Dopo un attento esame, avendo portato avanti una sorta di mini sondaggio presso le strutture nostre associate, possiamo affermare che, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, si registra un calo del 20% delle prenotazioni».

Così il presidente provinciale di Confturismo-Federalberghi Rosario Dibennardo (nella foto), in una nota relativa alle prenotazioni nelle strutture ricettive ragusane disdette dai turisti dopo la vicenda dei «cani assassini» e che, secondo alcune voci vicine al mondo alberghiero ibleo, arriverebbero al 50%. «Non abbiamo mai parlato di disdette di prenotazioni nelle realtà turistico-alberghiere dell’area iblea pari al 50% - precisa il presidente Dibennardo nella nota – ma ho solo detto che avremmo verificato e che non potevamo né confermare né smentire questa percentuale, non avendo ancora a disposizione dati certi».

Il calo del 20% «si registra non solo per la questione del randagismo – spiega Dibennardo –, che certo avrà in parte influito, ma anche e soprattutto per gli effetti nefasti della crisi economica nazionale. Insomma il calo preventivato è perfettamente in tendenza con le previsioni che, a livello nazionale, interessano la categoria. Voglio altresì ribadire che abbiamo posto l’attenzione sul fenomeno randagismo per l’evidenza mediatica che l’argomento ha avuto, nel tentativo di evitare che venisse aggravata la già difficile situazione del comparto».

Nel corso di questo fine settimana, il presidente Dibennardo sarà a Napoli per partecipare all’assemblea nazionale di Federalberghi. Per l’occasione si terrà un forum su come affrontare la crisi. Al forum parteciperà il sottosegretario Michela Brambilla. «In quella sede – conclude il presidente provinciale di Confturismo – ci renderemo conto ancora meglio di ciò che sta accadendo nel nostro comparto».


L´OPINIONE DELL´OPERATORE ANTONIO FIRULLO: "MANCA L´ORGANIZZAZIONE"

"Manca una cabina di regia". Ne è convinto l’operatore del settore turistico Antonio Firullo, secondo cui "sembra che con questo grido d´allarme del calo turistico si intenda invece celare la triste realtà turistica che esiste nella nostra Provincia, già «snobbata» dai turisti da alcuni anni a questa parte.

Quindi sono certo – dice Firullo - che la triste vicenda di Sampieri non è la sola conseguenza della perdita del turista. All´opinione pubblica è evidente la mancata sinergia tra tutti i comuni per una promozione turistica del territorio in campo nazionale, europeo e mondiale. E´ chiara – prosegue Firullo – la pessima organizzazione di chi dovrebbe garantire il minimo dei servizi nel nostro territorio, base fondamentale per dare il benvenuto in questo lembo di terra, già martoriato e danneggiato dalla carenza della rete viaria, aerea,marittima e ferroviaria.

Di fatto – conclude Firullo – nel nostro territorio provinciale non esiste una cabina di regia per la promozione turistica, ne per i servizi turistici o servizi in genere, ne per il controllo di chi affitta abusivamente la propria casa».