Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 928
RAGUSA - 12/03/2009
Attualità - Ragusa: devono ancora essere risolti i problemi d’infiltrazione della struttura

La storia infinita della piscina comunale di Ragusa

Sarà aperta fra un mese, anzi due, o forse cinque. L’unica certezza è che non c’è alcuna certezza
Foto CorrierediRagusa.it

La piscina comunale di Ragusa (nella foto) sarà aperta fra un mese, anzi due, o forse cinque. L’unica certezza, da molti a mesi a questa parte, è che non c’è alcuna certezza sui tempi necessari per l’attesissima consegna della struttura ai ragusani.

«La data per il taglio del nastro sarà fissata solo quando saranno risolti, e definitivamente, tutti i problemi di infiltrazione nell’immobile», afferma l’assessore Francesco Barone, che di recente ha ottenuto la delega all’Edilizia sportiva. «Rinviare continuamente l’apertura della piscina – prosegue l’assessore – dichiarando tempi di consegna calcolati in via ottimistica e senza risultati concreti alla mano non serve a nessuno, ancora meno ai cittadini».

Insomma, l’unico taglio che l’assessore all’Edilizia sportiva è pronto ad annunciare non è quello del nastro ma al walzer di date per la consegna dell’opera. «Ad oggi – assicura Francesco Barone – posso solo garantire che seguirò personalmente, e con la massima attenzione, lo svolgersi dei lavori all’interno dell’immobile affinché le riparazioni siano effettuate nel migliore dei modi e nel minor tempo possibile. Abbiamo già provveduto alla sostituzione di alcuni mattoni danneggiati, nei giorni successivi saranno sostituiti gli infissi e sarà inoltre effettuato il riempimento della vasca per verificare il perfetto funzionamento dell’impianto tecnologico». Nessuna previsione, quindi. Tranne una: la prossima data annunciata dall’amministrazione Dipasquale sarà senza dubbio quella definitiva.