Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 949
RAGUSA - 27/02/2009
Attualità - Ragusa: progetto rivolto alle scuole elementari e superiori

Ragusa: sicurezza stradale, sensibilizzazione nelle scuole

Inoltre anche la seconda edizione delle Olimpiadi sulla sicurezza in strada, che si terrà ai primi di aprile nel centro storico
Foto CorrierediRagusa.it

In tema di sicurezza stradale, le attività di sensibilizzazione e prevenzione hanno portato buoni risultati nel capoluogo ibleo, anche se incidenti mortali come quelli in cui hanno perso la vita Viviana Aprile e, a distanza di poche ore, Salvatore Ingallinera (entrambi di 20 anni), invitano a non abbassare la guardia.

«Ed è per questo motivo che il progetto ‘Sicurezza stradale nelle scuole’, che prenderà il via dalla prossima settimana, quest’anno sarà ulteriormente sviluppato con lezioni teoriche e lezioni pratiche che prevedono anche l’ausilio di un simulatore di guida», ha detto Michele Tasca, assessore alla Polizia municipale, in un incontro con la stampa.

Il progetto – promosso dall’assessorato con la collaborazione della delegazione provinciale della Federazione motociclistica italiana e del Coni provinciale – è rivolto alle scuole elementari e superiori di Ragusa ed ha l’obiettivo «di insegnare ai giovani cosa vuol dire guidare in sicurezza – ha detto l’assessore Tasca –. Conoscere il Codice della strada è certamente fondamentale, ma è importante anche l’uso del simulatore di guida, che permette agli studenti in età per ottenere il patentino di esercitarsi durante l’ora di educazione stradale».

Nell’ambito di questo progetto si inserisce la seconda edizione delle Olimpiadi sulla sicurezza in strada, «che si terrà ai primi di aprile nel centro storico di Ragusa superiore – ha detto Franco Buccheri, componete della Giunta del Coni –. Le Olimpiadi prevedono due prove, una teorica e una pratica. La novità di questa seconda edizione è nel coinvolgimento non solo delle scuole ma anche delle parrocchie».

Sempre ai primi di aprile, prima delle Olimpiadi, il vescovo di Ragusa, monsignor Paolo Urso, celebrerà nella cattedrale di San Giovani una santa messa per ricordare i giovani che hanno perso la vita sulla strada.

(Nella foto in alto un momento della presentazione del progetto sulla sicurezza stradale nelle scuole. Da sx: Rosario Spata, comandante della Polizia municipale; Michele Tasca, assessore alla Polizia municipale; Franco Buccheri, componente della Giunta del Coni)