Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 800
RAGUSA - 14/02/2009
Attualità - Ragusa: sinergia da perfezionare tra comune e Asi

Poidomani alla pianificazione urbanistica

L’ingegnere coordinerà interventi per lo sviluppo del territorio
Foto CorrierediRagusa.it

L’ingegnere Franco Poidomani (nella foto), pur rimanendo alla guida dell’Asi, dirigerà un nuovo settore che il comune di Ragusa sta creando sui temi della pianificazione urbanistica. Si tratta dei un nuovo «ufficio temporaneo denominato attività urgenti per la pianificazione urbanistica e l’attuazione del piano regolatore generale, i lavori pubblici e la programmazione dei fondi comunitari».

Asi e comune intendono perfezionare la loro collaborazione anche in vista del potenziamento delle aree industriali e in vista dell’avvio di un progetto pilota che servirà a creare un’area industriale ecosostenibile. La collaborazione di Poidomani al comune rientra nell’ambito di queste finalità. Il ruolo di Poidomani, che è anche consulente dell’assessorato regionale all’industria, consisterà nel coordinare i vari interventi, offrendo delle soluzioni urbanistiche e tecniche per lo sviluppo del territorio.


E INTANTO LA ZONA INDUSTRIALE E´ DA AMPLIARE

Ampliare la zona industriale di Ragusa, nello specifico la quarta e la quinta fase, per favorire nuovi insediamenti produttivi e commerciali. Costruire un asilo nido per agevolare impiegati e operai che lavorano nell’area. Migliorare la viabilità della zona con particolare riguardo all’intersezione del nodo di contrada Mugno.

Questi alcuni dei punti nodali del Piano triennale consortile 2009-2011 frutto della collaborazione tra l’amministrazione comunale di Ragusa e il Consorzio Asi (Area sviluppo industriale). «Un Piano fondamentale per lo sviluppo dell’economia iblea – spiega il presidente del Consorzio, Gianfranco Motta –, uno studio per il quale sono stati stanziati oltre 112mila euro. L’idea è quella di realizzare non solo un ampliamento della zona industriale, ma anche un’area ecostostenibile con tanto di asilo nido, una delle prime in Italia che farà da modello per altre città».

«Il Piano rappresenta il frutto di una proficua collaborazione tra Comune e Consorzio Asi – sottolinea il sindaco di Ragusa, Nello Dipasquale –. Gli appalti per la realizzazione dei vari interventi prenderanno il via in estate. Il 2009 sarà un anno determinante per la città, chiamata a coniugare la difesa del suo patrimonio artistico e culturale con scelte volte a favorire uno sviluppo ecosostenibile».