Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 779
RAGUSA - 28/01/2009
Attualità - Ragusa - Con l’approvazione del decreto "salvacrisi" del Senato

La ditta "Ancione" non chiude più. Salvati 30 posti di lavoro

Soddisfatto il segretario generale Cisl Giovanni Avola: "Puntiamo al mantenimento dei livelli occupazionali"
Foto CorrierediRagusa.it

Il decreto «salvacrisi» approvato in nottata dal Senato comincia col salvare la ditta «Ancione» di Ragusa. L’azienda che dagli anni 30 produce bitume ed asfalto non chiuderà e il lavoro sarà assicurato per 30 dei 62 lavoratori a rischio licenziamento. Per gli altri si prospetta la mobilità.

La ditta non è più in liquidazione e potrebbe essere rilevata da nuove forze economiche per garantire la produzione di conglomerati industriali. Soddisfazione viene espressa dal segretario generale della Cisl Giovanni Avola per questo primo, grande risultato che salva la storica azienda e garantisce, per il momento, almeno 30 posti di lavoro.

(Nella foto in alto i lavoratori dell´Ancione quando protestavano dinanzi alla Prefettura)