Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 580
RAGUSA - 10/01/2009
Attualità - Ragusa - Promuovere gli investimenti e l’internazionalizzazione

Ragusa: Confindustria incontra i russi

Il vertice con la delegazione dell’Institute of Restaurant Business and Service di Mosca prologo di uno stage per studenti
Foto CorrierediRagusa.it

«L’incontro con la delegazione dell’Institute of Restaurant Business and Service di Mosca ha gettato le basi per attivare un percorso di stage che coinvolga studenti siciliani e russi. L’obiettivo è quello di dar vita, partendo da questo percorso formativo, a scambi culturali e a circuiti economici di import-export tra Russia e Sicilia. Il compito di Confindustria Ragusa, nell’ambito di questo progetto ad ampio respiro, è quello di promuovere gli investimenti favorendo l’internazionalizzazione e l’apertura di nuovi mercati in forme funzionali alle imprese del nostro territorio».

Così Enzo Taverniti, presidente di Confindustria Ragusa, in un incontro con la stampa a conclusione di una serie di attività recenti di promozione turistica del territorio. Attività portate avanti dalla Vips (Associazione per la Valorizzazione, internazionalizzazione e promozione del territorio siciliano) con cui sono stati realizzati, dal 7 al 9 gennaio, incontri e iniziative con l’Institute of Restaurant di Mosca, il più grande istituto alberghiero a capo dell’«Associazione ristoratori di Mosca» della «Federazione Russa».

All’incontro con la stampa erano presenti, tra gli altri, il rettore dell’istituto russo, Elena Soldatova; il vice presidente di Confindustria Ragusa, Maurizio Termini; il preside dell’Istituto alberghiero «Principi Grimaldi» di Modica, Enzo Bonomo.

«Il mercato russo – ha precisato il vice presidente di Confindustria Ragusa, Maurizio Termini – è uno dei più interessanti in termini di crescita. In questo contesto si sono poste le basi per future collaborazioni, anche attraverso il coinvolgimento delle istituzioni locali. Lo scopo – ha concluso il vice presidente – è quello di formare attraverso stage lavorativi, corsi di formazione linguistica e campus estivi, studenti russi e ragusani di età compresa tra i 18 e i 20 anni, al fine di potere favorire l’integrazione, lo scambio culturale e quello economico».

(Nella foto da sx Maurizio Termini, vice presidente di Confindustria Ragusa; Elena Soldatova, Rettore dell’Institute of Restaurant Business and Service di Mosca; Enzo Taverniti, presidente di Confindustria Ragusa; Enzo Bonomo, preside dell’Istituto alberghiero «Principi Grimaldi» di Modica)