Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 771
RAGUSA - 03/01/2009
Attualità - Ragusa - E’ cominciata la rivoluzione nei parcheggi a pagamento

A Ragusa parcometri attivi.
Le park card? Solo un ricordo

In archivio l’epoca dei contenziosi causati dalle vecchie schede. Confermati i 10 minuti di tolleranza, ma occorre il disco orario
Foto CorrierediRagusa.it

Addio alle vecchie park card. I parcheggi a pagamento di Ragusa sono ormai muniti di parcometri, i dispositivi di controllo della sosta che rilasciano le ricevute di pagamento da esporre in maniera visibile sul cruscotto dell’autovettura.

«E´ andata in archivio l’epoca dei contenziosi causati dalle vecchie schede, le park card – ha detto Michele Tasca, assessore comunale alla Viabilità – perchè è finalmente iniziata quella della comodità e della funzionalità per tutti gli automobilisti. I circa 40 parcometri installati nelle zone con strisce blu accettano tutte le monete, a partire dai 5 centesimi. La tariffa oraria – che resta valida per i giorni feriali dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 (in alcuni casi si potrà estendere anche ai giorni festivi) – è di 0,60 centesimi, e non 0,50 centesimi. A fronte di questo aumento, la tariffazione non è più di mezz’ora o un’ora, ma di 20 minuti, 40 minuti, 60 minuti. Niente abbonamenti, ma la possibilità di usufruire di tessere prepagate».

Confermati i 10 minuti di tolleranza, «ma bisogna indicare l’ora di inizio sosta nel parcheggio a pagamento usufruendo del disco orario o di un surrogato, anche una nota su un foglio di carta, da mettere bene in vista dentro l’abitacolo. Se oltre questo lasso di tempo - aggiunge l´assessore - il ticket rilasciato dal parcometro non verrà esposto, sarà consentito il pagamento posticipato entro le 21 dello stesso giorno al costo di 1,20 euro per ogni ora di ritardo, con un massimo di 4,80 euro. Il pagamento posticipato dev´essere effettuato presso la sede dell’azienda che si è aggiudicata l’appalto, l’Apcoa. I diversamente abili sono esonerati dal pagamento del ticket».

Un ulteriore passo in avanti, quindi, per modernizzare la viabilità ragusana, da tutti i punti di vista: i parcometri funzionano anche a luce solare.

(Nella foto in alto da sx Rosario Spata, comandante della polizia municipale, l´assessore al ramo Michele Tasca e Rosalba Criscione, responsabile di reparto della polizia municipale)