Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1023
RAGUSA - 13/11/2008
Attualità - Continua la scalata del gruppo stilistico ragusano

Lo stile Trizzi conquista Bucarest

Apprezzati la filosofia e lo stile del tutto originale e innovativo Foto Corrierediragusa.it

Non accenna a fermare la sua scalata, Trizzi Team, il gruppo stilistico ragusano che dal 3 al 6 novembre è stato presente a Bucarest. Ormai di dichiarata fama internazionale, l’attività di Trizzi Team non conosce tregua, e dopo le ultime rappresentazioni in Bulgaria e a Cipro, che lo hanno tenuto impegnato nella diffusione del suo know-how, adesso è partito alla volta della Romania.Obiettivo del viaggio è stato uno show dimostrativo rivolto ai colleghi del posto, nonché la partecipazione in diretta a due programmi tv che si occupano proprio di hair & style.

Il responsabile del gruppo, Giuseppe La Cognata, coadiuvato dal collega Orazio Modica Ragusa, ha dimostrato, attraverso la realizzazione di lavori trend, la filosofia e lo stile del tutto originale e innovativo che caratterizza Trizzi Team, divenuto ormai orgoglio per la città ragusana. I rappresentanti di Trizzi Team, stavolta, sono stati ospiti, nella città rumena, del concessionario Vitality’s, azienda italiana leader di prodotti cosmetici per parrucchieri.

Soddisfatto dei risultati ottenuti, Giuseppe La Cognata, al rientro in Italia, ha dichiarato: «Essere stati invitati in Bulgaria e in Romania è per noi motivo di vero orgoglio. Dopo un lungo lavoro, e tanto impegno che quotidianamente mettiamo nei nostri progetti, ora abbiamo l’approvazione e la dimostrazione che ci stiamo muovendo nella giusta direzione. Trizzi Team, per quanto sia un gruppo relativamente giovane, ha già conseguito notevole successo, anche all’estero. Ma noi restiamo sempre con i piedi per terra, e continuiamo, sempre e comunque, a dare il meglio.»