Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 663
RAGUSA - 21/10/2008
Attualità - Ragusa - L’arteria versava in una situazione di estremo degrado

Ragusa: via Toniolo torna a respirare

L’amministrazione ha rimosso l’enorme quantità di rifiuti abbandonati su un marciapiede e sulla strada
Foto CorrierediRagusa.it

Via Giuseppe Toniolo (nella foto) torna a respirare. A mettere la parola «fine» all’insostenibile situazione di degrado – denunciata la scorsa settimana dal Corriere di Ragusa dopo un sopralluogo effettuato con Nello Poidomani, consigliere della circoscrizione Ragusa ovest – è stata l’amministrazione comunale, che ha rimosso l’enorme quantità di rifiuti abbandonati su un marciapiede e sulla strada. Montagne di immondizia di ogni genere (divani, frigoriferi, vecchi copertoni, abiti usati…) causa di non pochi disagi per i residenti della zona.

Il consigliere Poidomani, determinato a chiedere l’intervento del Comune anche attraverso una petizione, si è fatto portavoce di questi disagi presso l’amministrazione Dipasquale, e il risultato è stato l’arrivo di operatori ecologici che hanno restituito, in parte, dignità alla strada, situata a pochi metri dall’istituto tecnico commerciale «Fabio Besta» di Ragusa. In parte. Resta ancora da rimuovere il cumulo di materiali edili sparsi sull’asfalto. E resta ancora da chiarire se e come verranno effettuati controlli di vigilanza periodici, visto che, come ha raccontato la settimana scorsa il residente Giorgio Cappello al Corriere di Ragusa, «c’è gente che viene qui da altri quartieri per abbandonare di tutto».

«Faremo un passo alla volta – assicura il consigliere Nello Poidomani – adesso il nostro obiettivo è quello di far rimuovere le pietre e i sacchi di materiali edili di scarto abbandonati sulla strada. Ma anche questi rifiuti hanno i giorni contati, 2 o 3 al massimo. Il Comune ha garantito un intervento di rimozione entro questo fine settimana. Se ci saranno ritardi prenderemo provvedimenti, invito però gli inquilini di via Toniolo ad avere fiducia nell’operato dell’amministrazione comunale, la quale ad oggi ha risposto alle nostre proteste con tempestività».

I dubbi delle famiglie che abitano in via Toniolo non riguardano però la rapidità di intervento del Comune, ma quella dei vandali: chi può assicurare che, una volta ripulita, la strada non tornerà a trasformarsi in discarica?

«Ripeto, risolveremo i problemi uno alla volta – ha ribadito Poidomani – prima pensiamo a ridare un volto dignitoso a via Toniolo, poi penseremo ai vandali. Di certo bisognerà puntare non solo su un servizio di vigilanza a vantaggio di tutto il quartiere, ma anche sull’applicazione di sanzioni severe. E senza sconti».