Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 698
RAGUSA - 07/10/2008
Attualità - Ragusa – Spostamenti in vista ai vertici dell’Ufficio di Governo

Il vicario Claudio Sammartino trasferito a Perugia

Andrà a ricoprire lo stesso incarico vicariale nel capoluogo umbro. Al suo posto? Concetta Cosentini o Concetta Caruso Foto Corrierediragusa.it

Il vice prefetto vicario Claudio Sammartino lascia la Prefettura di Ragusa dopo 8 anni e 8 mesi di permanenza nel nostro capoluogo. Andrà a ricoprire lo stesso incarico presso la Prefettura di Perugia. Il trasferimento avverrà a fine ottobre.

Il vice prefetto ha sintetizzato la sua lunga permanenza a Ragusa in una breve lettera di commiato con la quale rivolge apprezzamenti nei confronti di un territorio che lo ha arricchito professionalmente e un cordiale e affettuoso saluto alle autorità e a quanti lo hanno collaborato in situazioni difficili e di emergenza.

La carriera di Claudio Sammartino, 54 anni, catanese, due lauree (Giurisprudenza e Governo e Gestione di amministrazioni e imprese) è lunga e ricca di soddisfazioni. Oltre al ruolo vicariale, ha ricoperto anche l’incarico di Commissario straordinario nei comuni di Giarre, Acicastello e Ispica.

Il suo trasferimento lascia vacante un posto che il nuovo prefetto Carlo Fanara è chiamato a riempire molto presto. La vice prefetto Carmela Librizzi è stata già trasferita a Venezia, per cui il posto lasciato libero da Sammartino mette in competizione due alti funzionari locali.

Sono i due vice prefetto Concetta Casentini, già capo di Gabinetto, e Concetta Caruso già dirigente dell’Ufficio immigrazione, entrambi con titoli e capacità professionali giusti per ricoprire il prestigioso incarico. Ma poiché la politica interviene su tutto e le sorprese costituiscono sempre una variabile indipendente, non è escluso che possa spuntarla un terzo esterno, il cosiddetto outsider.

(Nella foto in alto il salone d´onore della Prefettura)