Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1364
RAGUSA - 25/09/2008
Attualità - Ragusa - Succede all’uscente Giorgio Cappello

Leonardo Licitra presidente
dei Giovani Industriali

"Mi sforzerò per migliorare i già ottimi risultati" Foto Corrierediragusa.it

Leonardo Licitra (nella foto), classe 1974, coniugato, socio attivo dell’Impresa I.LA.P. Spa di Ragusa, il nuovo Presidente dei Giovani Industriali di Confindustria Ragusa. Licitra è subentrato al Presidente uscente Giorgio Cappello, impegnato alla Presidenza Regionale del Gruppo.

L´elezione di Leonardo Licitra costituisce riconoscimento dell’impegno profuso, a partire dal 2004, quale componente il Consiglio Direttivo del Movimento provinciale dei Giovani Imprenditori di Confindustria Ragusa e, dal 2007, quale Vice Presidente provinciale per i Rapporti Esterni e Delegato Regionale, al fianco di Giorgio Cappello, con il quale ha condiviso la realizzazione di iniziative ed incontri per la diffusione della cultura d’impresa, l’orientamento dei giovani, la cultura della legalità, le politiche per lo sviluppo economico provinciale, etc.

«Con la Presidenza conferita alla mia persona – dichiara Leonardo Licitra – l’impegno espresso dal Gruppo Giovani Imprenditori della Provincia di Ragusa potrà contare su una continuità delle linee tracciate nel recente passato, e in un ulteriore sforzo per il miglioramento dei risultati, sia per la crescita interna della giovane classe dirigente dell’imprenditoria locale, sia per lo sviluppo dei rapporti con i giovani imprenditori a livello regionale e nazionale, sia per l’esercizio di una rappresentanza forte, capace di esercitare una funzione di stimolo e di proposta in merito alle principali problematiche dello sviluppo economico e sociale del territorio provinciale».