Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1060
RAGUSA - 29/09/2016
Attualità - I dati diffusi da Ascom relative all’andamento della stagione estiva

Ibla "tira", fuga dal centro storico superiore

Per il presidente Salvo Ingallinera l’ordinanza anti-movida ha penalizzato Marina Foto Corrierediragusa.it

Ibla «tira», il centro storico superiore no. E’ questa l’analisi del presidente dell’Ascom, Salvo Ingallinera, sulla base dei dati in possess dell’associazione relativi all’estate appena trascorsa. Caso a parte è Marina dove, a dire dell’Ascom, a fronte di un incremento del 20 per cento medio di presenze, si è avuto un calo delle vendite di pari livello. Per l’Ascom sono state le ordinanze anti-movida e la rigidità delle regole imposte su lungomare e spiaggia volute all’amministrazione comunale per assicurare la vivibilità della frazione, ad avere indotto i visitatori a non spendere e preferire altre località. E’ andata male anche nel centro storico superiore perché si è avuto un calo di presenze e anche di vendite attorno al 15-20 per ceto.

Dice il presidente Ingallinera: «Numerose le criticità che abbiamo potuto rilevare, dal proliferare di episodi criminosi nel quadrilatero via Matteotti/Coffa-via Mario Leggio -via Sant´ Anna-via Giambattista Hodierna, all´ illuminazione scarsa e senza alcun tipo di attrattiva per i potenziali consumatori. E, ancora, la mancanza di bagni pubblici mentre le iniziative turistiche, come spettacoli e manifestazioni, sono state scarse e non coordinate». Le note positive vengono invece da Ibla dove aumento delle presenze e aumento delle vendite sono andate di pari passi. Registrato un 20 per cento in più a conferma dell’attrattività del sito che tuttavia resta non facile da raggiungere con i mezzi pubblici e dove scarseggiano i parcheggi.