Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 956
RAGUSA - 26/09/2016
Attualità - Non convincono temppi e modi di itervento per la sistemazione della via S. Anna

Via Roma a luci spente, la protesta dei commercianti

Zona pedonale tagliata in due, ma il comune assicura tempi celeri Foto Corrierediragusa.it

E’ stato un sabato sera al buio. La protesta è andata in onda in via Roma per iniziativa dei commercianti (foto) quale protesta per le lungaggini che hanno portato alla chiusura di via S. Anna e alla precaria viabilità nel centro storico determinatasi con la chiusura, seppur parziale, della strada. I commercianti hanno chiesto lo smantellamento immediato dell’installazione sul Ponte Nuovo, l’accelerazione dei lavori di via Sant’Anna con il rispetto delle tempistiche, l’apertura di via Santissimo Salvatore sino a quando non si concluderanno i lavori di via Sant’Anna, la pulizia più accurata di strade ed aiuole. Nel documento approvato a conclusione di una assemblea tra gli operatori commerciali convocata press la sezione Ascom anche la richiesta di maggiori controlli delle forze dell´ordine più pressanti a tutte le ore per contrastare spaccio e delinquenza e l’attivazione di videosorveglianza e pubblica illuminazione in maniera adeguata.

«Non è ammissibile che, a fronte di richieste inoltrate ormai da mesi –dice il presidente della sezione Ascom, Salvo Ingallinera– non ci sia alcun feedback da palazzo dell’Aquila. Ed ecco perché la decisione di ricorrere alla protesta». I lavori riguardano la sistemazione del fognolo per il convogliamento delle acque bianche che hanno provocato allagamenti e disagi quando piove. L’amministrazione ha assicurato che entro la prossima settimana il cantiere sarà rimosso ma i commercianti sono sul piede di guerra anche perché la zona pedonale è stata in pratica tagliata in due.