Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1512
RAGUSA - 15/08/2016
Attualità - Previsto il pagamento dell’80 per cento delle spettanze

Fondi a 7 comuni iblei per i lavoratori socialmente utili

Si tratta di Acate, Chiaramonte, Comiso, Ispica, Monterosso, Pozzallo e Vittoria Foto Corrierediragusa.it

Fondi regionali assegnati a sette comuni iblei per il pagamento dei Lavoratori socialmente utili, Lsu. Si tratta di lavoratori precari per i quali gli enti locali non hanno avviato nel 2010 le procedure per la stabilizzazione. Il decreto assessoriale del 10 agosto prevede il pagamento del’80 per cento delle spettanze per il personale interessato sotto forma di contributo straordinario ai comuni. Si tratta di Acate, Chiaramonte, Comiso, Ispica, Monterosso, Pozzallo e Vittoria. Non rientrano in questo novero, invece, Ragusa, Modica, S. Croce, Giarratana e Scicli. Il maggior numero di Lsu si trova ad Acate e Chiaramonte, 31 e 36 unità rispettivamente. Ad Acate sono stati destinati 177mila euro e a Chiaramonte 522mila, la cifra più alta in assoluto. A Pozzallo gli Lus sono otto e 5 a Monterosso. Due soli a Comiso e Ispica e sette a Vittoria.