Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 583
RAGUSA - 09/07/2016
Attualità - E’ lunga 2.5 km ed è costata 250mila euro prelevati dal bilancio comunale

A Marina la pista ciclabile del lungomare è realtà

Inaugurata dal sindaco Federico Piccitto e dal deputato regionale M5S Giancarlo Cancelleri Foto Corrierediragusa.it

La pista in asfalto rosso è aperta al pubblico. I 2.5 km che dal porto turistico portano a Punta Mola, il lungomare Bisani, sono percorribile in bici pedalando in prossimità della scogliera. Una pista costa 250 mila euro che rende la razione marinara più vivibile ed ecosostenibile. I primi a pedalare sulla pista sono statti il sindaco in versione casual e il deputato regionale M5S Giancarlo Cancelleri (foto). Presenti tutti i consiglieri comunali della maggioranza e i componenti la giunta pentastellata ma anche tanti residenti che hanno potuto apprezzare la scorrevolezza e la sicurezza della pista.

Questa è costituita da un tappeto in resina speciale che traccia il percorso, separato dalla carreggiata riservata ai veicoli con un cordolo centrale verniciato di bianco. Sul lato mare è stato creata anche una corsia pedonale. Realizzata anche la segnaletica orizzontale e verticale che regolamenta il transito delle biciclette e delimita lo spazio pedonalizzato. Tre sono state le imprese impegnate nell´esecuzione dell´opera pubblica una delle quali ha realizzato nell´area della lunga curva prospiciente la scogliera, in corrispondenza del Villaggio dei Gesuiti, un delizioso punto di aggregazione al servizio della pista ciclabile. Nel grande slargo infatti oltre ad essere stata montata una lunga ringhiera in acciaio che ha preso il posto dei muri in cemento, sono stati realizzate, nei due punti di accesso alla scogliera, delle docce pubbliche, piantumati degli alberi, installati dei sedili in pietra con delle luci led incassate nella parte sottostante; una soluzione tecnica questa che nelle ore serali e notturne conferirà un particolare effetto scenico al sito.

E’ un’opera che arricchisce la frazione, che favorisce quanti vogliono godere delle bellezza della scogliera e muoversi in un ambiente sano lontano dalle macchine. Soddisfatti gli amministratori che sulla realizzazione della pista hanno puntato già lo scorso anno. Sono state superate anche diversi problemi tecnici, da ultimo lo scoppio di un tombino che aveva fatto pensare ad una precaria tenuta del manto. La pista ciclabile è ora una realtà pronta per accogliere i tanti vacanzieri che affollano già Marina.