Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1206
RAGUSA - 29/06/2016
Attualità - Dopo 48 ore

Aste giudiziarie: protesta sospesa

Il prefetto Librizzi si è impegnato in prima persona Foto Corrierediragusa.it

I manifestanti contro le aste giudiziarie che avevano attivato un presidio davanti alla sede del tribunale di Ragusa hanno sospeso la protesta dopo l´incontro col prefetto Maria Carmela Librizzi. Il prefetto si è impegnato ad ottenere un tavolo istituzionale a Roma per affrontare questa emergenza in Sicilia. Se entro martedì non dovesse arrivare la convocazione a Roma, si ricomincerà. E stavolta lo sciopero della fame non lo farà solo Angelo Giacchi (ex assessore comunale di Vittoria) ma tante persone che rischiano di perdere la loro casa. Giacchi, che aveva iniziato lunedì mattina lo sciopero della fame, ha avuto un leggero malessere ed è stato necessario l´intervento dell´autoambulanza del 118 per un forte calo di glicemia. Moderatamente soddisfatto il leader dei Forconi Mariano Ferro al termine dell’incontro con il prefetto: «Se non riceveremo risposte certe alle quali dovranno fare seguito i fatti concreti a stretto giro di posta, ricominceremo a protestare anche con forme ben più eclatanti dello sciopero della fame, perché – ha concluso Ferro – siamo stufi di vane promesse che nei fatti non hanno cambiato nulla».