Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 425
RAGUSA - 27/06/2016
Attualità - Nessuna risposta dal governo nazionale nonostante le promesse

Aste giudiziarie: presidio dei Forconi e sciopero della fame di Angelo Giacchi

Per Mariano Ferro "Bisogna fermare questo "massacro" sociale" Foto Corrierediragusa.it

E´ iniziato il presidio di diversi manifestanti in via Natalelli, davanti alla sede del tribunale di Ragusa, tra i quali il leader del movimento dei Forconi, Mariano Ferro, per protestare contro il sistema delle aste giudiziarie che penalizza imprenditori, produttori agricoli, commercianti e artigiani che verrebbero privati dei loro immobili dopo qualche rata di mutuo non corrisposta. Da anni i diversi movimenti chiedono una legge sull´impignorabilità della prima casa ma dal Governo non è arrivato alcuna risposta. Intanto uno dei manifestanti, Angelo Giacchi (foto), ex assessore e consigliere comunale di Vittoria ed imprenditore del settore orticolo, ha deciso di avviare da oggi lo sciopero della fame ad oltranza. Giacchi non è nuovo a proteste estreme del genere. "Abbiamo incontrato il ministro Alfano, poi Maria Elena Boschi, poi Del Rio - dice amareggiato Mariano Ferro, leader dei Forconi - ma dal Governo non arriva uno straccio di provvedimento per fermare questo "massacro" sociale".