Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 937
RAGUSA - 23/06/2016
Attualità - Sobria cerimonia all’interno della caserma di Piazza Libertà

La Guardia di Finanza festeggia il 242° anniversario

Il colonnello Claudio Solombrino ha ricordato le attività in cui le Fiamme Gialle iblee sono state impegnate Foto Corrierediragusa.it

La Guardia di Finanza ha ricordato il 242mo annniversario della fondazione del Corpo presso la sede di piazza Libertà. Una cerimonia sobria alla presenza delle autorità e degli uomini della Fiamme Gialle. Il comandante provinciale Claudio Solombrino (foto) ha fatto gli onori di casa ed ha ricordato il quotidiano impegno delle Fiamme Gialle iblee nella lotta ai fenomeni di illegalità e criminalità finanziaria più rilevanti, diffusi e pericolosi per il sistema economico e per la stabilità dei conti pubblici del Paese: evasione, elusione, frodi fiscali, sprechi di risorse pubbliche, riciclaggio di denaro «sporco», contraffazioni e traffici illeciti. Durante la cerimonia, dopo la lettura del messaggio del Capo dello Stato e dell’Ordine del Giorno Speciale del Comandante Generale, il Colonnello Solombrino ha proceduto alla consegna di attestati di ordine morale attribuite ai finanzieri che si sono distinti in meritevoli attività di servizio.

Nel 2016, le attività operative sono state indirizzate verso i 3 obiettivi strategici affidati al Corpo: lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali; tutela della spesa pubblica; contrasto alla criminalità economico-finanziaria, cui si aggiungono gli interventi finalizzati ad assicurare il controllo economico del territorio ed il contrasto ai traffici illeciti.

Uno sforzo, quello profuso dalle 264 Fiamme Gialle iblee che operano quotidianamente mettendo a frutto le funzioni di polizia giudiziaria, il know how nonché le funzioni tipiche di polizia finanziaria, tributaria ed economica, che ha consentito di raggiungere significativi risultati operativi, di seguito sintetizzati nei vari settori d’interesse istituzionale.

Per quanto riguarda il contrasto allo sperpero di denaro pubblico, sono stati eseguiti 48 interventi, che hanno interessato tutti i più importanti flussi di spesa, dalla sanità alla previdenza, dai fondi comunitari agli incentivi nazionali e locali, dalle prestazioni sociali agevolate agli appalti. L’ammontare dei finanziamenti europei e nazionali controllati è pari a circa un milione 300mila euro, mentre i contributi indebitamente percepiti si attestano a complessivi 105.708 euro. Le indagini patrimoniali hanno portato proposte di sequestro riferite a quote societarie, disponibilità finanziarie, beni mobili ed immobili, per un valore complessivo di 898.616 euro.

Nel settore del mercato dei capitali, sono state svolte 16 indagini di polizia giudiziaria che hanno portato alla denuncia di 6 soggetti, segnalati per il reato di riciclaggio per un ammontare complessivo pari a 2.657.600 euro, nonché all’arresto di un soggetto per usura. Per il traffico di stupefacenti ben 26 gli interventi, inoltre le Fiamme Gialle sono state impegnate nella lotta al fenomeno delle discariche abusive e dell’immigrazione clandestina.