Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 667
RAGUSA - 29/05/2016
Attualità - Il culmine della festa da venerdì a domenica prossima con iniziative religiose e culturali

Ragusa, cominciata settimana dedicata al patrono S. Giorgio

Il comitato dei festeggiamenti in prima fila insieme al parroco del Duomo, Don Pietro Floridia Foto Corrierediragusa.it

I solenni festeggiamenti in onore del patrono San Giorgio, saranno centrati sul tema della misericordia che caratterizza l’anno giubilare. Lo ha detto il parroco del Duomo, don Pietro Floridia, in occasione della presentazione delle iniziative religiose, culturali, di intrattenimento e sportive che caratterizzeranno gli appuntamenti di quest’anno. Assieme al parroco sono intervenuti in conferenza stampa anche i rappresentanti del comitato e in particolare delle due associazioni che stanno collaborando per la migliore riuscita degli eventi programmati (Gianni Avola e Damiano Salinitro per l’associazione San Giorgio martire, Giovanni Gurrieri e Marco Guastella per l’associazione portatori San Giorgio). C’era anche lo studioso Andrea Ottaviano. Per il parroco: «Quella di San Giorgio è una festa molto importante, la più antica di Ragusa, quindi coinvolge la città. Importante anche per gli sviluppi e la crescita che ha avuto negli ultimi anni. Direi che abbraccia non solo la provincia ma va anche oltre. Ecco perché la festa è stata corredata di eventi di ogni genere, oltre a quelli naturalmente religiosi, per fare in modo che possano essere coinvolti i vari strati della popolazione. Tra gli appuntamenti di richiamo la mostra «San Giorgio Patrono, tradizione e culto», con la collaborazione dello studioso Andrea Ottaviano. La mostra rimarrà allestita sino a domenica 5 giugno. La settimana della festa che culmina nella giornata finale di domenica prossima si è aperta con la celebrazione eucaristica con le prime comunioni e la processione eucaristica dal Duomo di San Giorgio passando dal corso XXV Aprile sino ai Giardini iblei. A palazzo Arezzo di Trifiletti, in corso XXV aprile, sarà dato il via al concorso fotografico «Ibla Photo Festival», visitabile fino al 4 giugno.

Tra gli appuntamenti da segnalare: il 2 giugno la Notte bianca della cultura (dalle 17 alle 24), sempre il 2 il concerto in onore della festa della Repubblica all’auditorium San Vincenzo Ferreri e, ancora il 2, alle 21,30 l’accensione musicale in piazza Duomo e lungo il corso XXV aprile delle artistiche luminarie oltre che dell’illuminazione artistica del Duomo. Venerdì 3 giugno, in piazza Duomo, alle 21,30, sarà proposta la commedia brillante in due atti «Tre mariti e un matrimonio» mentre sabato 4 alle 22 in piazza Duomo ci sarà il concerto di Simone Cristicchi. Quindi, domenica 5, alle 21, lo spettacolo «Opere Pupe» di e con Lucia Sardo. Al termine della processione, il gran finale artistico e fantasmagorico con Mapping 3D eseguito da Elisa Nieli e lo spettacolo piromusicale eseguito dalla premiata ditta Fratelli Vaccalluzzo di Belpasso.